MERCATO LAZIO – Alla fine la spesa è di 1,198 milioni

MERCATO LAZIO – Alla fine la spesa è di 1,198 milioni

ROMA – Scusate il ritardo, ieri non avevamo calcolato – volutamente, riprendendo il bilancio testuale – l’Iva. I conti non tornano comunque: i 18,8 milioni diventano 22.840 milioni. Non arrivano comunque ai 28 milioni sbandierati da Lotito per i sette nuovi acquisti biancocelesti, neppure volendo aggiungere 1,7 milioni per la…

ROMA – Scusate il ritardo, ieri non avevamo calcolato – volutamente, riprendendo il bilancio testuale – l’Iva. I conti non tornano comunque: i 18,8 milioni diventano 22.840 milioni. Non arrivano comunque ai 28 milioni sbandierati da Lotito per i sette nuovi acquisti biancocelesti, neppure volendo aggiungere 1,7 milioni per la metà del cartellino di Candreva. Tra l’altro non dovrebbe considerarsi mercato un diritto di riscatto fissato. Ma facciamolo pure. Allora però andiamo a sottrarre da questo esborso gli introiti derivanti dalla cessione di Kozak per 6,468 all’Aston Villa, inserito a bilancio 30 giugno 2013. Non solo nei 22.840 milioni (Iva compresa) rientra anche Perea (3,9 milioni, 1,1 di bonus compresi, al Deportivo Cali), già acquistato a febbraio.

 Prendete un pallottoliere e una calcolatrice: Lotito ha speso 18.088 milioni, Iva compresa. A questi vanno però tolti 4,63 milioni per i contratti risparmiati di Bizzarri, Matuzalem e Stankevicius. E i 12,26 milioni che sarebbero dovuti uscire dalle casse della Lazio – sino al 2015 – se Zarate non si fosse svincolato. Facendo somme e sottrazioni, ti rendi conto come dalle tasche di Lotito alla fine salteranno una manciata di banconote: 1,198 milioni. Praticamente la stessa cifra incassata a giugno dal trasferimento di Garrido al Norwich. Capolavoro assoluto.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy