MERCATO – Lotito non si ferma. Arriva anche Berisha!

MERCATO – Lotito non si ferma. Arriva anche Berisha!

Un albanese come vice Marchetti. In attesa di piazzare Bizzarri, che ha chiesto la cessione per ritrovare un posto da titolare e giocare con maggiore continuità, la Lazio ha individuato il probabile nuovo dodicesimo. Si tratta di Etrit Berisha, 24 anni, numero uno del Kalmar, appena promosso in nazionale dal…

Un albanese come vice Marchetti. In attesa di piazzare Bizzarri, che ha chiesto la cessione per ritrovare un posto da titolare e giocare con maggiore continuità, la Lazio ha individuato il probabile nuovo dodicesimo. Si tratta di Etrit Berisha, 24 anni, numero uno del Kalmar, appena promosso in nazionale dal ct De Biasi al posto di Samir Ujkani, ex Novara tesserato dal Palermo, guarda caso ipotizzato come possibile obiettivo della Lazio qualche giorno fa. Pista giusta, nome sbagliato. Il ds Tare sta concentrando le proprie attenzioni su Berisha, nato a Pristina (come Lorik Cana) e con la doppia nazionalità, kosovara e albanese. E’ controllato dalla Racasport, gioca da diversi anni in Svezia, dove ha totalizzato 84 presenze. Tra le curiosità legate alla sua carriera ci sono anche due gol realizzati su rigore: il primo in una partita di campionato con l’Helsinborgs finita 7-2 per il Kalmar, l’altro in una gara dei preliminari di Europa League ancora dal dischetto (Kalmar-Cliftonville 4-0). Berisha, solo omonimo dell’ex primo ministro albanese, è alto un metro e 94 e negli ultimi mesi è cresciuto in modo esponenziale, infilando 6 presenze consecutive in nazionale. Si aggiunge a Thomas Strakosha, figlio d’arte, altro albanese, campione d’Italia con la Primavera di Bollini e considerato il terzo portiere di Petkovic per la prossima stagione. Si è promesso alla Lazio. Durante l’inverno era stato avvicinato dagli inglesi del Fulham.

PASSAPORTO – Berisha potrebbe rappresentare un’operazione simile a quella che ha portato il brasiliano Vinicius, ex Cruzeiro, alla Lazio. L’albanese è vicinissimo alla scadenza. Il suo contratto con il Kalmar termina il 31 dicembre. Dal primo gennaio 2014, sarebbe svincolato. Si può liberare con cinque mesi di anticipo. La Lazio lo ha scelto e lo aspetta, non è detto che arrivi subito, magari Petkovic dovrà attendere un altro paio di settimane. Il retroscena riguarda lo status. Berisha è in attesa di ritirare il passaporto comunitario, ha già ultimato le pratiche, dovrebbe essere questioni di giorni. La Lazio è stata rassicurata, ma ovviamente si muove con prudenza e aspetta per chiudere l’operazione, che altrimenti sarebbe impossibile.

INCONTRO – Lotito non aveva intenzione di cederlo e ha chiesto soldi per Bizzarri, ma l’argentino spinge per andare a giocare. Preziosi, ieri pomeriggio a Sky Sport24, ha confermato l’interesse del Genoa. «E’ un portiere esperto, aiuterebbe Perin a crescere» sono state le sue dichiarazioni. Il club ligure ha promesso un biennale all’argentino, che sta valutando anche altre offerte. Il Chievo e il Torino hanno manifestato alla Lazio il proprio interesse per Bizzarri, la cui destiunazione non è ancora scontata. Trattenerlo a Formello diventa complicato, lo stesso argentino in ritiro ad Auronzo di Cadore ha fatto capire ai tifosi che è orientato a lasciare la Lazio. Lotito e Tare devono avere il tempo per garantirsi un’alternativa di livello e avrebbero individuato in Etrit Berisha il suo sostituto.

ELEZ – Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra Lazio e Genoa. Preziosi e Lotito devono formalizzare il trasferimento di Francelino Matuzalem, che si sta già allenando con Liverani e i cui termini di riscatto (1,5 milioni) erano stati stabiliti a gennaio. Una formalità. A margine si parlerà anche di Bizzarri. E chissà che non nascano altre operazioni. L’ipotesi di uno scambio con Mattia Perin, che non gradisce l’idea di un ruolo da riserva, ha perso quota. Alberto Gilardino, rientrato al Genoa dal prestito al Bologna, potrebbe essere una soluzione in attacco per la Lazio. Secondo le nostre indiscrezioni, difficilmente prenderà corpo. La società biancoceleste aspetterà l’occasione giusta per piazzare l’ultimo colpo del mercato in entrata. Il nuovo bomber dipenderà dal destino di Kozak e bisognerà aspettare il mese di agosto. Nelle prossime ore verrà ufficializzato, invece, l’acquisto di Josip Elez. Lotito dovrebbe aver chiuso l’operazione con l’Hajduk Spalato per poco meno di 500 mila euro. Elez si allenerà con Petkovic e sarà anche uno dei quattro fuori-quota di Bollini per la Primavera. Proposto Mladen Petric, attaccante croato con passaporto svizzero, 32 anni, ha giocato con Basilea, Borussia Dortmund, Amburgo e Fulham: è svincolato. Grandissima fiducia nel colombiano Brayan Perea, non ci sono dubbi sul suo acquisto. L’arrivo è slittato per difficoltà di tesseramento: la Lazio deve piazzare all’estero Emmanuel Sani per liberare un posto da extracomunitario.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy