MERCATO – Tare sogna la stellina Fischer

MERCATO – Tare sogna la stellina Fischer

ROMA – Cresce a velocità doppia. Lo innaffiano insieme ai tulipani d’Olanda. Terra di grandi talenti, nell’Ajax è esploso il “fenomeno” Fischer. Victor ha stregato l’Europa, il ds Tare è pazzo del giovincello. Come dargli torto, è un funambolico predestinato. L’arte del pallone ce l’ha nel Dna: l’ha coltivata prima…

ROMA – Cresce a velocità doppia. Lo innaffiano insieme ai tulipani d’Olanda. Terra di grandi talenti, nell’Ajax è esploso il “fenomeno” Fischer. Victor ha stregato l’Europa, il ds Tare è pazzo del giovincello. Come dargli torto, è un funambolico predestinato. L’arte del pallone ce l’ha nel Dna: l’ha coltivata prima nel Lyseng, poi nell’AGF, quindi nell’F.C. Midtylland nel 2009, prima dell’esplosione orange.

Sa fare tutto, Fischer. E se accelera, è irresistibile. Scatto fulminante, tiro dalla distanza, assist e tagli da applausi, spedisce i difensori al manicomio. Difetta solo di continuità, ma è appena maggiorenne. E già gli appioppano tratti di Eriksen, Iniesta e Suarez sotto porta. Roba da andarselo a prendere ed esporlo subito in vetrina. Così ha fatto Frank de Boer il 20 ottobre contro l’Heracles, così Morten Olsen – ct della Danimarca – nell’amichevole contro la Turchia il 14 novembre.


L’Europa è pazza di Fischer: da Sir Alex Ferguson a Guardiola, sino al Barcellona, tutti lo vogliono. Per questo, per la Lazio è quasi un sogno, nonostante Fischer sia solo un prospetto di campione. Tare lo segue da anni, avrebbe voluto prenderlo prima che sbarcasse all’Ajax, quando nel 2011 aveva incantato il torneo di Viareggio. Forse oggi è già troppo tardi. Anderson, ct dell’Under 19 danese, spiega di chi stiamo parlando: “Viktor è un giocatore alla Messi e alla Cristiano Ronaldo. Ha un’insaziabile fame di gol, la sua dote principale. Ma, col pallone, sa fare proprio tutto”. Magie.

Cittaceleste.it 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy