ZOOM – Mauro Zarate al Velez: “Trovato un cavillo…”

ZOOM – Mauro Zarate al Velez: “Trovato un cavillo…”

AGGIORNAMENTO ORE 12.24 – Il Velez, il lodo arbitrale, il piano B, lo svincolo: Mauro Zarate è un giallo. Nella notte italiana il Velez Sarsfield, ex club dell’attaccante, ha annunciato l’arrivo di Maurito: “La leggenda continua. L’accordo è stato trovato oggi (ieri, ndr) e nelle prossime ore verranno ultimati gli…

AGGIORNAMENTO ORE 12.24 – Il Velez, il lodo arbitrale, il piano B, lo svincolo: Mauro Zarate è un giallo. Nella notte italiana il Velez Sarsfield, ex club dell’attaccante, ha annunciato l’arrivo di Maurito: “La leggenda continua. L’accordo è stato trovato oggi (ieri, ndr) e nelle prossime ore verranno ultimati gli ultimi dettagli dell’operazione. Domani (oggi, ndr) Zarate sosterrà il primo allenamento. Bentornato a casa, Mauro. Ti stavamo aspettando”. L’annuncio – si parla di un contratto biennale – è arrivato poche ore prima dell’ultima udienza del Collegio arbitrale, prevista per oggi pomeriggio alle 18. Zarate si era rivolto al Collegio facendo causa per mobbing alla Lazio, chiedendo la rescissione del contratto in vigore fino al giugno 2014. La società di Claudio Lotito si è detta sorpresa dall’annuncio del Velez. Ma è evidente che Zarate ha percorso una strada parallela, un cosiddetto piano B. Attraverso la consulenza dell’avvocato argentino Daniel Crespo ha spedito nei giorni scorsi una lettera alla Lega calcio comunicando di sentirsi a tutti gli effetti un giocatore svincolato. Con quale procedura? E’ quello che comunicherà oggi al Collegio il legale italiano del giocatore, Tommaso Marchese. Zarate avrebbe trovato una sponda tra le norme del diritto internazionale del lavoro, che di fatto gli darebbero da subito la possibilità di accordarsi con un altro club in attesa di un giudizio della Fifa. Se ne saprà di più oggi.

AGGIORNAMENTO 15 LUGLIO – “La leggenda continua. L’accordo è stato trovato oggi a mezzogiorno e nelle prossime ore verranno ultimati gli ultimi dettagli dell’operazione. Domani Zarate sosterrà il primo allenamento presso la ‘Villa Olimpica’. Benevenuto a casa tua, Mauro. Ti stavamo aspettando“. Con questo comunicato, il Velez ha ufficializzato l’arrivo di Zarate.  La S.S. Lazio, sicura probabilmente del detto secondo cui il silenzio valga a volte più di mille parole, rimane zitta. Sul sito della società capitolina, infatti, nessuna comunicazione ufficiale e di risposta, è stata data in merito.


AGGIORNAMENTO 22.34 – “Non vedo l’ora di tornare in Argentina, di incontrare il presidente (del Velez ndr) e di chiudere l’accordo”. A parlare, è ancora Mauro Zarate: incontenibile. “Al Velez mi sono sempre sentito amato, voglio tornare per vincere qualcosa di importante – dice Zarate a Radio Espn – so cosa vuole il mister da me e l’obiettivo è il mondiale, che è uno dei motivi che mi ha spinto a tornare”.

 


AGGIORNAMENTO 21.25 – Sono molto vicino a chiudere tutto“, parola di Mauro Zarate, il quale, attraverso il proprio profilo twitter ufficiale, ha poco fa postato il soprastante aggiornamento di stato. Il chiaro riferimento, dovrebbe ovviamente essere al trasferimento al Velez, che sembra oramai certo. Prima però, c’è da capire il parere che avrà in tutto questo, il collegio arbitrale, chiamato in causa per tentare di risolvere la nota vicenda, che vede implicata anche la Lazio.


ROMA – Mauro Zarate al Velez: “Ci siamo“. Secondo quanto riferito dalla stampa Argentina, “nelle prossime ore” Maurito firmerà il suo nuovo contratto che lo legerà al club di  Buenos Aires per il prossimi due anni. “Questo sabato definiremo ogni cosa” ha annunciato il fratello di Zarate a Radio Velez ieri mentre Maurito nei giorni scorsi, giù strillava su twitter la sua “libertà”. Tutto, mentre la società biancoceleste ancora aspetta, proprio come dovrebbe fare Zarate, la decisione del collegio arbitrale riguardo un divorzio che per volontà di tutti, s’ha da fare. Ma Zarate è veramente (calcisticamente) già libero? Può firmare con altre squadre? A breve tutto sarà più chiaro, ma intanto, i tifosi del Velez, già festeggiano il ritorno del talento di Haedo, a sei anni di distanza dall’addio.

Gabriele Gerini

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy