#MERCATOLIVE – Igli Tare: ecco il mercato della Lazio!

#MERCATOLIVE – Igli Tare: ecco il mercato della Lazio!

AURONZO – La strategia è chiara, gli acquisti sono i big che restano: “Radu si è legato a vita, Marchetti e Lulic hanno ricevuto una proposta importante. Biglia è fondamentale per noi, ha già un contratto di tre anni, ma quando rientrerà dalle vacanze c’incontreremo e gli faremo capire ancora…

AURONZO – La strategia è chiara, gli acquisti sono i big che restano: “Radu si è legato a vita, Marchetti e Lulic hanno ricevuto una proposta importante. Biglia è fondamentale per noi, ha già un contratto di tre anni, ma quando rientrerà dalle vacanze c’incontreremo e gli faremo capire ancora di più quanto conta per questa Lazio”, assicura Tare in conferenza. Per Lucas è pronto un quinquennale a 2,2 milioni a stagione, soltanto come i top player (Klose e Candreva) biancocelesti. Il ds, appena sbarcato a pranzo ad Auronzo di Cadore, si sbilancia pubblicamente anche sugli obiettivi: “Ci servono una mezzala e un attaccante esterno dopo l’addio di Mauri. Milinkovic-Savic e Kishna hanno le caratteristiche che noi cerchiamo, ma il mercato è imprevedibile e non c’è niente di concluso”. Come vi avevamo anticipato, si cercherà l’accelerata lunedì. Sul serbo c’è l’inserimento della Fiorentina e il Genk lo sta sfruttando per tirare sul prezzo, dopo l’offerta biancoceleste da 8 milioni. Sull’olandese invece sta lavorando l’agente Raiola (“Non ci ha offerto Balotelli”) per chiudere l’affare con l’Ajax, ma non mancano solo i dettagli. Conferme anche su ciò che avevamo scritto su Vlaar: “Ci è stato offerto (esattamente un mese fa, ndr), ma ha problemi fisici e non può essere preso al momento in considerazione. Vogliamo inserire qualche tassello in questo gruppo, ma io non ho mai dato importanza ai grandi nomi. Se un giocatore passa dall’aeroporto di Roma, non vuol dire che c’è una trattativa con la Lazio in corso”. La frecciata sopratutto sulla vacanza romana di Van Persie.

 

 

 

MERCATO IN USCITA – E’ tosta respingere le proposte indecenti per Felipe Anderson. Ne è arrivata una di 25 milioni più Isla dalla Juve nelle ultime ore: “La valutazione del brasiliano non m’interessa perché non è in vendita e intorno a lui costruiremo il futuro. Resistere a offerte importanti è fondamentale per il cammino di questo gruppo – assicura ancora Tare – perché vogliamo dare continuità al nostro progetto e cedere un pezzo importante significherebbe dare un segnale sbagliato. Riuscirci non è una cosa da poco, in un momento di crisi del calcio italiano”. Quest’anno la Lazio sta sbloccando finalmente il mercato in uscita, ma solo lasciando il cartellino in mano ai giocatori (vedi Novaretti e Pereirinha, non Cavanda): “Era la priorità con la nuova lista sui 25 giocatori – prosegue il ds albanese – e avremo novità nei prossimi 10 giorni. Sia per Cana sia per Ederson col quale stiamo cercando una soluzione all’estero o la rescissione contrattuale”. Ha assistito a tutto l’allenamento, oggi pomeriggio dalla tribunetta, Tare. Il suo augurio è: “Dare continuità a quello che noi abbiamo fatto l’anno scorso sarà difficile, ma ci sono tutti i presupposti. Abbiamo bisogno della nostra gente e di credere in questa squadra. Che è fatta da un mix di giovani e giocatori di grande esperienza. Il nostro progetto si basa sulle idee e non sui soldi”. Pioli lo ha assimilato. Forse per questo sta facendo di necessità virtù sotto le tre cime di Lavaredo: ancora prove di 4-3-3 con Morrison mezzala come vice-Parolo. Sarà così fin quando non arriverà Milinkovic-Savic: era atteso fra il 24 e il 27 luglio in Paideia.

LA RIUNIONE DELLE FORZE – Domani ultima mattinata di svago, prima dell’amichevole del pomeriggio. Poi dopodomani mattina la squadra partirà alla volta del Belgio: alle 18 la sfida con l’Anderlecht, prima del rientro a Roma per due giorni di riposo e la ripresa mercoledì a Formello. Intanto resta forte l’allerta per la sfida di domani pomeriggio (ore 17) contro il Vicenza. Perché sono arrivate ad Auronzo altre centinaia di laziali. Ma sopratutto perché, dopo i fatti col Perugia dell’anno scorso, i tifosi biancorossi – in ritiro qui vicino – sono gemellati con il Pescara e anche col Millwall, storico e agguerrito rivale del West Ham. Alla sicurezza non è piaciuta l’organizzazione dell’ennesima amichevole a rischio. Oggi pomeriggio, vicino al Village, c’è stata una riunione al campo Zandegiacomo fra le forze dell’ordine locali e gli uomini della Digos sbarcati sulle Dolomiti. Troppo tardi per riuscire ad “annullare” il programma.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy