Morte Sandri: il risarcimento fu alto per paura della reazione degli ultrà

Morte Sandri: il risarcimento fu alto per paura della reazione degli ultrà

La somma con cui il Ministero dell’Interno ha risarcito la famiglia di Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso dall’agente Luigi Spaccarotella l’11 novembre 2007, è superiore a quella che risulterebbe applicando le ordinarie tabelle di calcolo del danno. Visto che questo surplus è dovuto anche alla volontà di scongiurare reazioni…

La somma con cui il Ministero dell’Interno ha risarcito la famiglia di Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso dall’agente Luigi Spaccarotella l’11 novembre 2007, è superiore a quella che risulterebbe applicando le ordinarie tabelle di calcolo del danno. Visto che questo surplus è dovuto anche alla volontà di scongiurare reazioni della tifoseria, l’agente dovrà restituire solo 1,5 dei 3,1 milioni versati dallo Stato. Il resto rimane a carico della collettività. Lo sostiene la procura della Corte dei conti toscana nel procedimento in cui dovrà essere definita la somma che Spaccarotella dovrà restituire allo Stato.

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy