NOVARETTI – Alberti: “Se vuoi vincere, non peschi in Messico…”

NOVARETTI – Alberti: “Se vuoi vincere, non peschi in Messico…”

Gli scettici? Qui a Roma ci sono sempre stati. Ma obiettivamente, l’arrivo di Diego Novaretti ha lasciato un po’ tutti a bocca aperta, non solo per la tempistica, ma anche per il curriculum non proprio esaltante del calciatore argentino. L’agente FIFA Josè Alberti, grande esperto di calcio sudamericano, intervenuto ai…

Gli scettici? Qui a Roma ci sono sempre stati. Ma obiettivamente, l’arrivo di Diego Novaretti ha lasciato un po’ tutti a bocca aperta, non solo per la tempistica, ma anche per il curriculum non proprio esaltante del calciatore argentino. L’agente FIFA Josè Alberti, grande esperto di calcio sudamericano, intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb, ha parlato proprio del nuovo acquisto biancoceleste:

José Alberti, in arrivo alla Lazio Diego Martin Novaretti. Cosa ci può dire di lui?

“Non credo che possa essere uno in grado di fare la differenza. E poi viene da tre anni in Messico e se vuoi vincere non vai a pescare lì. Bisogna andare in Brasile, in Argentina. Lì ci sono i campioni. E invece la Lazio insiste con questa politica. Per carità, bravi a vincere la Coppa Italia, ma se non vincevano era una stagione fallimentare”.

Il fatto che un argentino vada in Messico è tanto indicativo?

“Per rendere l’idea è come un italiano che va a giocare in Svizzera. Se va lì un motivo ci sarà e non crdo che poi se ritorna in Italia lo prende il Milan o la Juventus. Magari Novaretti può starci in Serie A, ma non è un acquisto da Lazio. Parliamo di un 28enne che prima di andare in Messico giocava nel Belgrano, che è la trentesima squadra dell’Argentina. La trentesima”.

Serviranno acquisti più importanti

“Se a quanto dicono puntano alle prime due posizioni devono rivedere molte cose. Bene Hernanes, ma poi serve altro. Klose è stato la fortuna della Lazio, ma ha una certa età. Viene lodato Ledesma, ma è uno che ti garantisce 1-2 gol e questo è troppo poco. E poi questa politica di prendere giocatori da paesi come l’Albania o il Messico non la concepisco. Faccio un nome: Marcelo Brozovic, classe 1992, nazionale croato. Dovrebbero puntare a uno così, ma credo andrà in Inghilterra”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy