Onazi e Cavanda per l’Europa

Onazi e Cavanda per l’Europa

Onazi e Cavanda, dove eravamo rimasti? Ad una prestazione convincente (il centrocampista più del difensore) nella prima gara ufficiale della stagione, quella di giovedì scorso a Maribor. Una prova che faceva seguito ad altre ugualmente convincenti esibite nel corso delle varie amichevoli. Prestazioni che avevano alimentato attese e speranze circa…

Onazi e Cavanda, dove eravamo rimasti? Ad una prestazione convincente (il centrocampista più del difensore) nella prima gara ufficiale della stagione, quella di giovedì scorso a Maribor. Una prova che faceva seguito ad altre ugualmente convincenti esibite nel corso delle varie amichevoli. Prestazioni che avevano alimentato attese e speranze circa un possibile impiego della coppia di giovani laziali alla prima di campionato a Bergamo. Onazi e Cavanda sono invece finiti in panchina nel match con l’Atalanta, il centrocampista è poi entrato a pochi minuti dalla fine, così come era accaduto nella sfida dello scorso campionato a Bergamo, quando fece il suo debutto in A. 

Si riparte Non è stata una bocciatura quella di Petkovic, tutt’altro. «Sono giovani, si sono ben comportati finora, ma non bisogna pretendere troppo da loro. Altrimenti rischierebbero di farsi schiacciare dalla pressione». Così il tecnico croato ha preferito fare altre scelte per la prima di campionato. Ma che su Onazi e Cavanda voglia puntare è sicuro. E infatti Petko è intenzionato a riproporli titolari domani sera all’Olimpico nel retour-match del playoff di Europa League con il Mura. I due giovanotti potrebbero essere le uniche novità di formazione rispetto alla gara di domenica scorsa con l’Atalanta. Il tecnico vuole infatti limitare al massimo il turn over per consentire alla squadra di continuare a crescere. Sarà molto probabilmente concesso un turno di riposo a Klose (Floccari o Zarate al suo posto) e poi gli altri avvicendamenti dovrebbero appunto riguardare Lulic (con Cavanda al suo posto) e Gonzalez (con Onazi pronto a rilevarlo). Cavanda avrà così l’occasione di riscattare la prova un po’ così di Maribor, dove ha fatto complessivamente bene, salvo un paio di amnesie che per poco non sono costate care. Per Onazi sarà invece l’occasione di confermare il senso tattico e la duttilità tecnica mostrate nelle precedenti uscite. 

Cana fermo ai box Non sarà sicuramente della partita Lorik Cana. Il centrocampista albanese si è dovuto fermare per il riacutizzarsi della lombalgia. Dovrebbe tornare a disposizione per la sfida con il Palermo, ma domani non ci sarà. Assenti ovviamente anche gli altri infortunati. Anche se il quadro clinico di ciascuno di loro è in netto miglioramento: Ederson, Brocchi e Stankevicius (reduci peraltro da malanni molto diversi tra loro) stanno tutti recuperando bene e dovrebbero tornare in gruppo al massimo tra una decina di giorni. Il primo a rientrare sarà il neoacquisto brasiliano. Ederson sperava di essere pronto per il match col Palermo, dovrà invece aspettare ancora un po’ per tornare in campo. Ma ormai è una questione di giorni.

(Fonte: Gazzetta dello Sport)

Simone Davide-Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy