Orsi su Gazza: ‘Un grande evento, sono..’

Orsi su Gazza: ‘Un grande evento, sono..’

ROMA – E’ fatta. Paul Gaiscoigne tornerà a riabbracciare i suoi vecchi tifosi biancocelesti, che non hanno mai smesso di sguire le sue vicende, in campo e fuori. La notizia si sta spargendo a macchia d’olio, suscitado entusiamo da parte di tutti: tifosi, addetti ai lavori, ex-compagni. Abbiamo raccolto a…

ROMA – E’ fatta. Paul Gaiscoigne tornerà a riabbracciare i suoi vecchi tifosi biancocelesti, che non hanno mai smesso di sguire le sue vicende, in campo e fuori. La notizia si sta spargendo a macchia d’olio, suscitado entusiamo da parte di tutti: tifosi, addetti ai lavori, ex-compagni. Abbiamo raccolto a caldo le sensazioni di Fernando Orsi, ex-portiere della Lazio che la storia di Gazza Roma l’ha vissuta fin dal suo arrivo nel 1992.

Gazza ospite all’Olimpico per la sfida con il Tottenham. Cosa significa?

“Che è stato fatto qualcosa di grande e bellissimo.  Da questa società per quanto visto in questi anni, spesso troppo lontana dai suoi sostenitori, non ci si poteva aspettare una cosa del genere. Invece questo sarà un evento che le renderà onore, perchè la gente ha bisogno di queste cose. Perchè il tifoso laziale, che non vice certo di vittorie, ha bisogno di queste manifestazioni di appartenenza. Sono iniziative come questa che li fanno sentire vicini al proprio club e la sua storia”

Ad Orsi invece, che sensazioni suscita?

“Innanzi tutto dispiacere, perchè giovedì non potrò essere all’Olimpico per lavoro. Sono molto affezionato a Gazza, abbiamo convissuto insieme lo stesso spogliatoti per tanti anni, anche i momenti di amarezza nella sua vita privata. Conoscendolo, lui che è un instintivo, se viene vuol dire che ha scelto di farlo con gioia, perchè tutti sanno quanto volesse bene ai tifosi. Credo che questo sia un grosso segnale per la sua ripresa psicologica, lo spero perchè gli voglio bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy