IL COMMENTO – Bergonzi ci prova, Onazi dice no

IL COMMENTO – Bergonzi ci prova, Onazi dice no

MILANO – Ci ha provato. Il buon (si fa per dire..) Bergonzi, arbitro designato per la sfida del Meazza tra Lazio e Inter, ha tenuto in piedi i nerazzurri fino al missile di Onazi, che ha siglato l’1-3 al 77′ e mandato la partita in archivio. Gli Stramaccioni boys avrebbero…

MILANO – Ci ha provato. Il buon (si fa per dire..) Bergonzi, arbitro designato per la sfida del Meazza tra Lazio e Inter, ha tenuto in piedi i nerazzurri fino al missile di Onazi, che ha siglato l’1-3 al 77′ e mandato la partita in archivio. Gli Stramaccioni boys avrebbero dovuto finire la gara in nove uomini: prima per il fallo da ultimo uomo di Ranocchia su Floccari allo scadere del primo tempo, in occasione del rigore trasformato da Hernanes, poi per quello di Juan Jesus su Klose lanciato a rete nella ripresa. Nessuna sanzione per l’italiano, solo giallo per il brasiliano: uno scandalo. Per fortuna ci ha pensato il nigeriano, entrato nei secondi 45′ per contenere il ritorno della squadra di casa, pronta a sfruttare anche la mancanza di cinismo biancoceleste.


Una caratteristica già vista negli ultimi due anni in altrettante trasferte contro il club milanese, riproposta anche stasera soprattutto nel primo tempo, quando Candreva ha clamorosamente fallito l’occasione dello 0-2, concedendo alla sorte il momentaneo scherzetto di Alvarez che ha poi fallito il penalty del beffardo 2-2. Questa volta però no, la Lazio è riuscita a fare bottino pieno e mantenersi in scia all’Udinese, riacciuffando la Roma, per una finale di campionato ancora vivo in ottica Europa League. Per buona pace dell’ex-capitan Rocchi, agguerrito come non lo si è visto mai nelle ultime apparizioni laziali, che non ha trovato l’esultanza promessa dopo otto anni passati a Roma. Poco importa, la compagine laziale in soli tre giorni, ha rialzato la testa e conquistato nel capoluogo lombardo, una vittoria prestigiosa che mancava da quindici anni.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy