Petkovic cerca la fuga in EL

Petkovic cerca la fuga in EL

ROMA – Il girone J di questa edizione dell’ Europa League si sta profilando quanto mai incerto e combattuto. Dopo la composizione, addetti ai lavori e non, avevano pronosticato come possibili favorite per il passaggio del turno Lazio e Tottenham. I biancocelesti stanno confermando la loro leadership nel con cinque…

ROMA – Il girone J di questa edizione dell’ Europa League si sta profilando quanto mai incerto e combattuto. Dopo la composizione, addetti ai lavori e non, avevano pronosticato come possibili favorite per il passaggio del turno Lazio e Tottenham. I biancocelesti stanno confermando la loro leadership nel con cinque punti frutto di una vittoria interna contro il Maribor e due pareggi esterni ottenuti al White Hart Lane di Londra contro gli Spurs e, ultimo in ordine di tempo, quello strappato in terra greca contro il Panathinaikos. Un punto che sa di beffa, dal momento che i greci hanno raggiunto la squadra di Petkovic proprio sul finire del match e che non fa stare ancora tranquille le aquile. Con una vittoria sarebbero rimasti in testa al girone con maggiore distacco rispetto alle inseguitrici. Sicuramente la formazione che sta sorprendendo di più è il Maribor di Tavares, capace di sfruttare al massimo il fattore casalingo: 4 punti in due gare, frutto del successo rotondo ai danni dei trifogli di Grecia per 3 a 0 e allo storico pareggio ottenuto contro i più quotati inglesi del Tottenham, al gol di Beric ha risposto Sigurdsson al minuto 58. La più grande delusione del girone rimane proprio la squadra di Villas Boas che, tra le mura amiche, ha impattato contro la Lazio e non è andata oltre due pareggi esterni contro Panathinaikos e Maribor. Infine i greci sembrano essere quelli messi un po’ peggio e affronteranno la sfida dell’ Olimpico come una sorta di ultima spiaggia per sperare in una qualificazione. Gli uomini di Jesualdo Ferreira, infatti, in casa hanno pareggiato due volte contro le regine del girone Lazio e Tottenham, lasciando il fianco in trasferta, trafitti per tre volte dal Maribor. La squadra di Londra dovrà sfruttare al massimo le due partite interne contro gli sloveni e Panathinaikos cercando di fare bottino pieno per scavalcare proprio il Maribor in classifica. Anche la Lazio dovrà sfruttare a pieno il fattore campo per cercare quei punti che garantirebbero un sicuro passaggio del turno.

Il Maribor, dal canto suo, non starà sicuramente a guardare e tenterà di dare del filo da torcere agli Spurs. In caso di vittoria del club capitolino ai danni dei greci, con conseguente vittoria degli inglesi sugli sloveni, la Lazio salirebbe a quota otto punti mantenendo un margine di vantaggio sulla seconda in classifica di due punti, un buon bottino in vista della super sfida contro il club londinese datata 22 novembre, dove i biancocelesti potrebbero anche guardare al doppio risultato. Nove punti sono ancora a disposizione per tutte le compagini in questo girone. Calendario alla mano i giochi sono ancora tutti aperti, potrebbe accadere di tutto e la qualificazione potrebbe rimanere appesa ad un filo fino all’ultima giornata. La Lazio è chiamata a rimanere vigile sulla competizione e fare di tutto per tenere ben stretto quel primo posto in classifica che porterebbe qualche soldo nelle casse della società e salvaguarderebbe in parte il ranking Fifa italiano, molto deficitario per le squadre del Bel Paese nelle ultime edizioni di questa competizione europea.

 

Federico Terenzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy