Petkovic: ”Orgoglioso dei miei ragazzi”

Petkovic: ”Orgoglioso dei miei ragazzi”

MARIBOR – Il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic, al termine della splendida vittoria per 1-4 che ha regalato il primato nel girone, si è concesso ai microfoni di Mediaset Premium: Ha sorpreso tutti con il 3-4-3… “E’ un modulo che potevo provare solo stasera, in una partita importante, in una…

MARIBOR – Il tecnico della Lazio Vladimir Petkovic, al termine della splendida vittoria per 1-4 che ha regalato il primato nel girone, si è concesso ai microfoni di Mediaset Premium:

Ha sorpreso tutti con il 3-4-3…

“E’ un modulo che potevo provare solo stasera, in una partita importante, in una partita che conta. Abbiamo avuto qualche difficoltà, ma abbaimo meritato quanto successo in questa partita. Peccato che nel secondo tempo non abbiamo sfruttato alcune occasioni e poi non dovevamo prendere questo gol”.

Come ha trovato la prestazione dell’attacco?

“Ho trovato una squadra pronta a lottare e prendere in mano il pallino del gioco, aiutata tanto da questi attaccanti che hanno fatto il lavoro sporco e si sono sacrificati per la squadra”.

Ora il Bologna. Obiettivo terzo posto?

“Non lo so di che posto possiamo essere, ora è importante recuperare le energie e vedere dai rpossimi  allenamenti chi starà bene. Spero di avere tutti a diposizione per lunedi. Sarà una battaglia, ma non come sempre dobbiamo prenderla seriamente, cercardo di vincere e convincere”


LA CONFERENZA STAMPA:

Come valuta la partita dal punto di vista tattico?

“Abbiamo giocato molto bene e  sono soddisfatto. Giocare con tre dietro non è facile, perchè bisogna saper interpretare bene i movimenti. In difesa si sono parlati tanto ed hanno svolto ottimamente il loro compito”.

Si aspettava una prestazione così spettacolare?

“Giocare in questa maniera non è solo tattica ma anche questione di testa, i ragazzi hanno risposto bene e anche i tre davanti hanno meritato i gol che hanno fatto”.

3-4-3, un esperimento che riproporrà in futuro?

“Non lo so, bisogna andare piano e dare tempo ai giocatori di capire bene questo schema. Poi dovrò valutare chi avrò a disposizione da domani in avanti. La mia soddisfazione è che si sia aperta una nuova soluzione tattica. Sia durante la partita che dall’inizio.”.

Sulla scelta del modulo ha pesato l’assenza di Klose?

“Non dipende mai dall’assenza di un solo giocatore. Anche domenica scorsa abbiamo giocato a tre, quando ho avanzato Lulic sulla linea di centrocampo.  ma nessuno se ne è accorto”.

Quanto teneva alla vittoria del girone?

“Prima della vittoria con il Mura nessuno di voi si sarebbe aspettato questi risultati. Io ci ho sempre tenuto a questa competizione, anche per calcio italiano è molto importante che si vada avanti. Sono orgoglioso dei mieri ragazzi, non era così facile come sembrava arrivare primi in questo gruppo. Invece faccio i complimenti alla mia squadra  per la grande dimostrazione di forza che ha saputo dare

Lazio testa di serie, ora che obiettivi si pone?

“Adesso si deve pensare turno dopo turno, come succede in Coppa Italia, turno dopo turno, con l’idea di voler arrivare più lontano possibile”.

Si aspettava questa risposta da Floccari e Kozak?

“Io non ha avuto mai dubbi su di loro. Forse qualcuno li ha avuti perchè sentiva bisogno di avere un tema su cui discutere. Si sono sempre impegnati tanto e, stasera, hanno fatto vedere che tutta la fiducia che ripongo in loro è ampiamente meritata”

E questo il tipo di calcio che vuole vedere?

“Voglio un calcio offensivo, ma ragionato, fatto con la testa,  fatto tutti insieme. Ogni partita dobbiamo dimostrare questo carattere e questa determinzazione, ma possiamo fare ancora di più. Io lavoro sempre per fare meglio”.

Hernanes regista gli è piaciuto?

“Ha interpretato bene il modulo e dimostrato che può avere ancora più importanza tattica anche in fase di non possesso palla. Spesso ha giocato il pallone come gli avevo chiesto, inoltre è uscito bene palla al piede da molte situazioni difficili”.

Sta già pensando a come affrontare il Bologna?

“A Bologna mancano quattro giorni, ci sarà il momento per pensare. Inizierò a farlo stasera in aereo quando tornerò a casa. la mia soddisfazione è che sia sia aperte una nuova soluzione tattica. Sia durante la partita che dall’inizio”.


Francesco Pagliaro


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy