Petkovic: ‘Vinto senza fatica. Ederson-Hernanes si può’

Petkovic: ‘Vinto senza fatica. Ederson-Hernanes si può’

ROMA – Ai microfoni Sky, ha parlato il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic. Ilaria D’Amico lo stuzzica perché il tecnico sorride al rigore concesso al Napoli, probabilmente fuori area: “No no, sorrido per la vittoria. Poi questi sono episodi. Io sono con Boskov..”. La Lazio batte il Siena 2-1 e…

ROMA – Ai microfoni Sky, ha parlato il tecnico della Lazio, Vladimir Petkovic. Ilaria D’Amico lo stuzzica perché il tecnico sorride al rigore concesso al Napoli, probabilmente fuori area: “No no, sorrido per la vittoria. Poi questi sono episodi. Io sono con Boskov..”.  La Lazio batte il Siena 2-1 e riprende a volare: “Non siamo stati brillanti al 100%, ma siamo stati abbastanza bravi per vincere questa partita senza troppe fatiche. Abbiamo giocato bene, creato tanto, ma non ci voleva questo ultimo gol”. Ederson, che prestazione: “Ha fatto vedere che non è al massimo. Non ha tenuto i 90 minuti. E’ un calciatore importante che deve ancora integrarsi negli schemi. Oggi ha fatto bene ed ha segnato. Questo non può che essere positivo. Lui è un giocatore polivalente. E’ bravo di testa, ma le sue doti non si sono ancora visti. Aspettiamo qualche partita. Poi vedrete.” Giocare con Hernanes: “Certamente. Dipende dal tipo di gara che vogliamo fare, e che giocatori mettiamo loro vicino. Potrebbe essere una soluzione”. L’episodio che lo ha fatto infuriare, Pegolo che abbatte Mauri. Mancata espulsione: “Penso che è evidente. Non aggiungo altro, perché non voglio far polemica. Questo era ad inizio partita. Non dico che sarebbe stato più facile, ma qualcosa sarebbe cambiato. Era comunque importante vincere dopo due sconfitte. Ora riposiamo bene e continuiamo cosi” 


In conferenza ha poi aggiunto: “La Lazio ha dominato per 90 minuti. Abbiamo avuto altre possibilità per segnare. Non ho mai visto l’avversario pericoloso, tranne l’errore singolo sul gol”. Accadema sul 2-0. Serviva chiuderla: “Io ho chiesto la sicurezza, con la gestione del pallone e la ricerca del 3-0. Abbiamo fatto bene, ma potevamo segnare nell’occasione di Candreva e in altre”. Dimenticata Napoli: “E’ stata una batosta solo nel finale. Prima dell’1-0, e prima del 3-0, abbiamo fatto una discreta gara”. Manca concretezza nell’ultimo passaggio: “Secondo me, anche oggi, certi giocatori sentono molte partite ravvicinate. E’ inevitabile. Mentalmente, poi, dopo 2 sconfitte, non era facile essere padroni del campo. Mi complimento con loro. Non brillantissimi, ma sufficienti per vincere la gara”. Napoli a parte, gol subiti nel finale: “Si, è vero, ma sempre su errori individuali. Però è vero anche che arrivano da palle ferme. Sono cose evitabili. Dobbiamo essere più concreti”. Ciani: “Per la prima volta questa settimana ha lavorato tatticamente con la difesa. Non ha provato certe cose richieste da lui. In Francia c’è un altro tipo di approccio. Ha dimostrato buone qualità ma deve migliorare e può”. Floccari il vice Klose: “Oggi lo era, ma dipende dal numero di punte. Lui è uno dei candidati”. Classifica: “Siamo terzi. Va bene, ma dobbiamo migliorare (ride ndr). Ho visto il Napoli, la Juventus ieri. Sono squadre forti.

Mirko Borghesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy