PLAYERS – Bizzarri: “Faremo bene”

PLAYERS – Bizzarri: “Faremo bene”

ROMA – Albano Bizzarri, portiere laziale che ha militato nel Catania, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per analizzare il prossimo turno che vedrà impegnata la Lazio contro il Catania. Queste le due parole: Com’è andato l’allenamento? “Tutto bene, stiamo facendo anche la parte fisica in inizio settimana,…

ROMAAlbano Bizzarri, portiere laziale che ha militato nel Catania, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per analizzare il prossimo turno che vedrà impegnata la Lazio contro il Catania. Queste le due parole:

Com’è andato l’allenamento?
“Tutto bene, stiamo facendo anche la parte fisica in inizio settimana, dopo con il passare dei giorni useremo più la palla. Stiamo lavorando in modo abbastanza duro”

Quanto sarà importante la sosta?
“I risultati in campionato non ci stanno accompagnando, non cosi in Europa. La sosta è buona per i giocatori con piccoli infortuni, per recuperare la condizione, sperando che i Nazionali tornino tutti sani. Questi 15 giorni servono a migliorare tutto quello che abbiamo fatto male, anche se siamo pochi in questa settimana per via degli impegni con le Nazionali”.

Come ti spieghi il differente andamento tra campionato ed Europa?
“Non farei tanta differenza, al di là dei risultati . Diciamo che ultimamente abbiamo affrontato pure squadre forti come Fiorentina e Milan. Contro i rossoneri e il Torino sono state partite strane, sono piccoli aspetti che fanno la differenza. La Lazio europea ha affrontato due squadre come Borussia e Stoccarda, che non sono Milan e Fiorentina, Sono aspetti legati alla casualità, non c’è differenza di impegno. Abbiamo ottenuto 16 risultati di fila, poi un periodo strano, adesso bisogna ripartire con la testa a posto, perché questa è la retta finale dove si decidono tante cose”.

Come ti spieghi questa flessione in campionato?
“Il calcio non è una matematica, si può vincere con un corner o un rigore, e poi c’è il periodo in cui  tutte le piccole cose che ti accadevano prima non succedono più. Penso che prima non eravamo il Barcelona e ora non siamo scarsi. Non abbiamo mai effettuato una scelta tra campionato e coppa, neanche per scherzo. Affrontiamo tutte le gare allo stesso modo, ci sono periodi difficili”.

Dopo la sosta vi attende un duro tour de force…
“Ci sono partite molto impegnative con squadre forti. Il Catania viene da un periodo positivo, però noi siamo fiduciosi e abbiamo tanti giocatori disponibili. I ragazzi torneranno dalla nazionale con la testa a posto e sarà un periodo bello per giocare e confrontarsi con squadra forti. Siamo convinti che faremo bene”.

Come giudichi il Fenerbahce?
“Penso che a questo punto tutte le squadre sono difficili. Il Chelsea è una grande squadra al di sopra di tutti, ma in due partite può succedere di tutto. Non ci sono squadre facili nè impossibili. La partita di andata sarà molto bella con i loro tifosi caldi, quello ti dà uno stimolo in più per andare là e vincere. Poi qua sarà una partita strana, peccato non poter giocare davanti ai nostri tifosi però penso che possiamo passare”.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy