Prandelli: ‘Candreva come nella Lazio’

Prandelli: ‘Candreva come nella Lazio’

COVERCIANO – L’Italia di Prandelli si prepara alla sfida contro la Francia di Deschamps, con una formazione già pronta egli undici titolari, fra i quali ci sarà anche Antonio Candreva. “Non abbiamo tanti giorni a disposizione, abbiamo messo i giocatori ai propri ruoli: El Shaarawy gioca dove gioca al Milan,…

COVERCIANO – L’Italia di Prandelli si prepara alla sfida contro la Francia di Deschamps, con una formazione già pronta egli undici titolari, fra i quali ci sarà anche Antonio Candreva.  “Non abbiamo tanti giorni a disposizione, abbiamo messo i giocatori ai propri ruoli: El Shaarawy gioca dove gioca al Milan, Balotelli al centro, Candreva largo come nella Lazio. A loro chiedo di crare superiorità numerica in zona gol” – Dichiara il Ct dal ritiro della Nazionale – “Vogliamo regalare emozioni e spettacolo: poi ci sarà spazio per chi sta in panchina. Voglio che la squadra dimostri in campo personalità”.

Cosa si aspetta da Verratti che sostituirà Pirlo?

“Mi aspetto una crescita ulteriore dal punto di vista della personalità; tecnicamente lo conosciamo, sta facendo esperienza. Non deve mettersi addosso troppo peso, deve fare il suo senza strafare”.

E da Balotelli?

“Mi aspetto impegno, la voglia di fare reparto come ha fatto con la Danimarca”.

Il 4-3-3 per aumentare l’ampiezza della manovra?

“Stiamo cercando di mettere i giocatori nei propri ruoli e di mettere qualità alla squadra: domani ci proviamo ancora, pur non giocando con i quattro centrocampisti. Puntiamo sull’ampiezza. El Shaarawi e Candreva hanno caratteristiche offensive, il centrocampo a tre dovrà lavorare molto, dando equilibrio ma anche essendo molto offensivo. Non avendo il quarto centrocampista, dobbiamo palleggiare meno e dare più profondità. In fase di non possesso, stiamo facendo bene nelle ultime partite: dobbiamo essere bravi a interpretare il loro gioco. La Francia è molto offensiva, dobbiamo sfruttare il recupero palla in certe posizioni”.

Cosa pensa della squadra di Deschamps?

“La Francia si sta rinnovando, non solo nei nomi ma anche negli atteggiamenti: con la Spagna hanno cambiato modulo. Sono duttili, completi ed equilibrati: più di prima. Spero che ci saranno tante emozioni in questa partita, che vede di fronte due scuole di pensiero che a volte sono vicine e altre lontane, con un duello a viso aperto”.

Buffon e Pirlo ci saranno, ma non scenderanno i campo…

“Sono venuti volentieri, dimostrando grande attaccamento alla maglia azzurra, come mi avevano già anticipato. Poi ci sono altri giocatori e io devo capire ora se abbiamo giocatori all’altezza da schierare al posto loro”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy