Radu: “Sono i tifosi a darci la carica”

Radu: “Sono i tifosi a darci la carica”

Ai microfoni di LazioStyle Radio è intervenuto il difensore romeno Stefan Radu reduce dal magnifico gol che ha aiutato la Lazio a tornare a vincere. Contro il Pescara, nello scenario casalingo dello stadio Olimpico, il numero ventisei biancoceleste, ha vissuto un sogno e, dalle sue parole, lascia intuire quanto sia…

Ai microfoni di LazioStyle Radio è intervenuto il difensore romeno Stefan Radu reduce dal magnifico gol che ha aiutato la Lazio a tornare a vincere. Contro il Pescara, nello scenario casalingo dello stadio Olimpico, il numero ventisei biancoceleste, ha vissuto un sogno e, dalle sue parole, lascia intuire quanto sia importante il pubblico in questo momento.

La sua intervista, infatti, parte proprio con dichiarazioni riguardanti la sanzione che la UEFA ha deciso di infliggere alla Lazio: le porte chiuse. Una decisione che fa discutere e che remerà contro la squadra capitolina. E questo, Radu, non lo nasconde affatto: ” In casa abbiamo fatto tante partite buone grazie ai nostri tifosi, sono loro che ci danno la carica, molte volte ci hanno aiutato a conquistare le nostre vittorie. Se la decisione rimarrà questa sarà molto brutto”.

La Lazio è tornata a vincere ma, come spesso accade, non ha fatto in tempo a gioire che i guai sono tornati puntuali. E, guarda caso, questi problemi arrivano alle porte di una sfida a dir poco importante per gli uomini del mister Vladimir Petkovic. Il Milan, infatti, dista poco e la continuità deve essere ritrovara definitivamente: “Sabato contro il Milan sarà dura perchè stanno facendo bene, gli scontri diretti poi sono molto importanti per raggiungere il nostro obiettivo. Andiamo a Milano a difendere il terzo posto, ma possiamo ambire anche al secondo. Nelle ultime due partite siamo tornati ai nostri livelli, il gioco è in crescita e il gruppo è sulla buona strada”.

Certo che, contro i rossoneri in rapida ripresa, un suo gol farebbe più che comodo anche se non simile a quello che ha incantato lo stadio Olimpico nella serata di lunedì scorso:  “L’importante è vincere, siamo una famiglia ed un gruppo straordinario, non è importante chi segna”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy