Rambaudi: “Lazio, devi tornare sul mercato per il 3° posto”

Rambaudi: “Lazio, devi tornare sul mercato per il 3° posto”

L’amichevole tra Italia e Albania ha esaltato le qualità di Berisha e lasciato qualche dubbio su Lorik Cana. Roberto Rambaudi, in diretta ai microfoni di Radio IES, analizza le caratteristiche dei due calciatori e non ha dubbi sul mercato di gennaio: “Berisha ha doti tecniche e fisiche importanti per un…

L’amichevole tra Italia e Albania ha esaltato le qualità di Berisha e lasciato qualche dubbio su Lorik Cana. Roberto Rambaudi, in diretta ai microfoni di Radio IES, analizza le caratteristiche dei due calciatori e non ha dubbi sul mercato di gennaio: “Berisha ha doti tecniche e fisiche importanti per un portiere. Può diventare il portiere del futuro per la Lazio. Cana l’ho visto spesso anche in allenamento. E’un giocatore propositivo che piace molto agli allenatori e al gruppo. Da difensore centrale ha dei limiti perchè lui ragiona da centrocampista e perde quella frazione di secondo che spesso gli costa l’intervento al limite del cartellino. Però non molla mai è un calciatore che ogni allenatore vorrebbe avere anche per la sua esperienza internazionale e per il suo valore all’interno dello spogliatoio. Poi possiamo discutere di quale sia il suo ruolo, per me non è un difensore proprio perchè gioca e ragiona da centrocampista. Con l’assenza di Gentiletti per lottare per il terzo posto la società può decidere di adattarsi per qualche mese, ma se hai determinate ambizioni a gennaio devi prendere un sostituto all’altezza dell’Argentino. Si parla di Bocchetti ma non credo sia il giocatore giusto. Io punterei su Vlaar, compagno di De Vrij nell’Olanda, giocatore di personalità ed esperienza. Poi in prospettiva punterei ad avere più italiani in rosa con gli stranieri giuste che sappiano fare la differenza. Djordjevic è un ottimo giocatore a me piace molto. E’ un altruista gioca per la squadra lotta e si sacrifica. Mi sembra che Pioli abbia le idee chiare. Ha delle idee chiare su come vuole far giocare la squadra anche sfruttando le caratteristiche dei suoi uomini. Pioli è uno dei migliori allenatori in Italia per metodologia, carisma, personalità e preparazione. Io ho fatto il corso a Coverciano insieme a Pioli, so come lavora e come intende il lavoro quotidiano. Sono convinto che continuerà a fare un ottimo lavoro. Con l’Empoli è arrivata una sconfitta bugiarda. Ha preso due goal su palle leggibili da palle piazzate. Però i toscani hanno tirato due volte in porta e la Lazio ha creato 5 occasioni da goal. L’Empoli è una delle squadre che gioca meglio quest’anno. Contro la Juventus la Lazio deve fare la partita perfetta contro la squadra più forte in Italia che gioca il mioglior calcio nel nostro campionato. La Lazio non deve sbagliare nulla e deve sfruttare gli spazi che ti lasceranno, la Juventus va aggredita alta costringendola al lancio lungo”

Roberto Rambaudi analizza le caratteristiche e il ruolo che conosce alla perfezione, quello di Antonio Candreva: “Sono più bravo io di Candreva (ride, ndr). Lui ha più potenza nel tiro in porta. Secondo me è più centrocampista che attaccante. Gli mancano i tagli verso il centro, spesso tiene troppo il pallone. Lui è più bravo nel cercare la profondità saltando l’uomo in velocità. Nella Lazio di Zeman non avrebbe mai giocato nel mio ruolo ma piuttosto sarebbe stato utilizzato come Fuser. Conosco Candreva da quando era ragazzo nel tempo ha imparato molto a finalizzare di più le sue giocate. Mentre Lulic secondo me non può fare ne l’esterno d’attacco ne’ la mezz’ala. Non ha i movimenti non sa posizionarsi con il corpo. Lui ha bisogno di avere campo davanti. E’ un terzino”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy