LA SEDUTA: Tecnica, palestra e mini sfide – FOTO&VIDEO

LA SEDUTA: Tecnica, palestra e mini sfide – FOTO&VIDEO

AURONZO DI CADORE – Puntuale ore 17:30 la squadra è tornata sul campo del “Zandegiacomo”, per la seduta pomeridiana, con le gradinate sature in ogni ordine di posto. La buona notizia è quella della presenza di Abdoulay Konko, che si è ripreso dopo il problema di stamattina durante la corsa…

AURONZO DI CADORE – Puntuale ore 17:30 la squadra è tornata sul campo del “Zandegiacomo”,  per la seduta pomeridiana, con le gradinate sature in ogni ordine di posto. La buona notizia è quella della presenza di Abdoulay Konko, che si è ripreso dopo il problema di stamattina durante la corsa attorno al lago, costretto a fermarsi durante il tragitto e subito soccorso dallo staff medico con tanto di pullman in stile ambulanza. Ha sostenuto l’intero allenamento senza problemi, così come Alfaro che invece era reduce da una sessione di sola palestra.

TUTTO SULLA TECNICA – Dopo una riscaldamento blando e qualche palleggio il libertà, la rosa è stata disposta a coppie, uno di fronte all’altro, per effettuare scambi di prima rasoterra: sinistro, destro e colpi di testa. Passati quindici minuti Petkovic comanda una piccola variante di calcio tennis, che non prevede la presenza della rete divisoria, ma con la medesima dinamica di palleggio a volo. In pratica una “tedesca” senza porta. La prima mezz’ora dunque, è stata incentrata sulla tecnica individuale e con il pallone assoluto protagonista.

TRA PALESTRA E PARTITELLE – Alle 18 il via ad un triangolare su campo ridottissimo (30 mt circa), dove dapprima si sono affrontate tre squadre da sei elementi ciascuna, per poi passare ad un 4vs4 con due sponde attive ai lati delle due porte. Tra i vari schieramenti si è potuto notare un abbozzo di difesa a tre, con Biava, Cana e Novaretti inseriti nello stesso team. La squadra esclusa, nel frattempo, espletava un lavoro atletico in palestra. Bene il brasiliano Ederson e Mito Klose, che più volte hanno suscitato la meraviglia dei tifosi presenti sugli spalti. Anche Novaretti si è ben distinto,  insieme all’alta faccia nuova Vinicius, motivi di curiosità di questa prima fase del ritiro nel Cadore. Tra la colonia dei Primavera, il centrocampista serbo Milos Antic si è fatto notare per il suo gran tiro da fuori. A breve sotto i riflettori finiranno altri due giovani biancocelesti, Onazi e l’attesissimo Felipe Anderson, partiti nel pomeriggio per aggregarsi al ritiro.

Francesco Pagliaro

LA MATTINA: PETKO SI CONCENTRA SUI GIOVANI – Dopo l’ultima sveglia all’alba, la Lazio si è ritrovata sul campo Zandegiacomo. Una giornata che anche oggi sarà scandita da una doppia sessione funzionale alla prima amichevole biancoceleste in  programma domani contro il C.S. Auronzo. Fase di riscaldamento con il pallone prima e con esercizi aerobici sul campo secondario. Konko, malconcio dopo la corsa al Lago di Santa Caterina, ha optato poi per la palestra mentre i compagni si sono diretti sul terreno principale per ricevere i fratini assegnati da Petkovic. Il mister ha voluto una seduta completamente dedicata al possesso palla e al pressing. Tutti seduti sul finale per addominali, flessioni e scarico. La gente che affolla Auronzo di Cadore aspetta Felipe Anderson e la prima amichevole. Un ulteriore approfondimento merita il lavoro svolto ancora una volta dal tecnico con i giovani biancocelesti Keita, Tounkara, Antic, Cataldi e Rozzi. Durante l’esercitazione di pressing, come si può notare nel video sottostante, Petkovic ha richiamato e spiegato più volte le sue pretese proprio ai ragazzi.

Mirko Borghesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy