Rolin, Lo Monaco: ‘Lazio bruciata?..’

Rolin, Lo Monaco: ‘Lazio bruciata?..’

Roma – Alexis Rolin alla fine approderà in Sicilia, grazie alla determinazione e la sagacia del presidente Pulvirenti, che ha condotto con successo una vera e proria operazione a fari spenti. Sul 23enne difensore del Nacional si era fatta sotto la Lazio, ma come anticipato dalla nostra redazione, troppo in…

Roma – Alexis Rolin alla fine approderà in Sicilia, grazie alla determinazione e la sagacia del presidente Pulvirenti, che ha condotto con successo una vera e proria operazione a fari spenti. Sul 23enne difensore del Nacional si era fatta sotto la Lazio, ma come anticipato dalla nostra redazione, troppo in ritardo rispetto la concorrenza. Sull’argomento, attraverso i microfoni di Radio Manà Manà Sport, è intervenuto l’ex Amministratore delegato del Catania Pietro lo Monaco, che ha fatto un plauso all’operazione del club etneo: “Lazio bruciata? A Catania evidentemente sono più lungimiranti, ma se la Lazio lo ha lasciato avrà fatto le sue valutazioni. Penso però, che il mio amico Lotito poteva fare meglio sul mercato anche se poi la Lazio ha sempre fatto bene negli ultimi anni. Lotito ha preso il club in una situazione critica portandolo a lottare con le prime della classe”. Il dirigente si sofferma poi su Mauro Zarate, dimostrando una profonda conoscenza del talento argentino, tanto da spendere qualche parola di consiglio sul suo utilizzo: “Zarate è un patrimonio che si era depauperato negli ultimi campionati, ora va rivalutato. Lui però non è un attaccante esterno. Si affievolisce e partecipa poco al processo d’attacco, quando lo porti fuori dalla zona centrale del gioco. Al Velez fece un grandissimo campionato da punta centrale”. Ha concluso Lo Monaco, che dopo la precoce, quanto fallimentare, esperienza al Genoa di Preziosi, è in attualmente fermo con le quattro frecce.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy