SAMPDORIA-LAZIO | Lazio altalenante ma vincente!

SAMPDORIA-LAZIO | Lazio altalenante ma vincente!

Nel primo tempo la Lazio di mister Vladimir Petkovic parte con il freno a mano tirato. E’ la Sampdoria, infatti, a creare le occasioni più pericolose che vengono evitate solamente dal solito Federico Marchetti che continua a sentire profumo di nazionale. Un tiro di Poli ed una gran botta di…

Nel primo tempo la Lazio di mister Vladimir Petkovic parte con il freno a mano tirato. E’ la Sampdoria, infatti, a creare le occasioni più pericolose che vengono evitate solamente dal solito Federico Marchetti che continua a sentire profumo di nazionale. Un tiro di Poli ed una gran botta di Rossini fanno tremare il pubblico biancoceleste presente allo stadio Luigi Ferraris di Genova ma il portiere capitolino ci mette la mano e dona sicurezza. La difesa fa gli straordinari e le occasioni per la squadra ospite sono molte meno rispetto ai blucerchiati che sembrano rigenerati dalla cura Delio Rossi. Giuseppe Biava in forma perfetta difende ed attacca a distanza di pochi minuti per trascinare la Lazio a livelli migliori. Per vedere il miglior momento biancoceleste bisogna aspettare il trentesimo minuto,  quando Hernanes, sotto gli occhi del presidente Lotito presente in tribuna, insacca il gol dell’uno a zero. Le sorti della gara cambiano e i biancocelesti prendono il coraggio necessario per iniziare ad imporre il proprio gioco. I primi quarantacinque minuti terminano in vantaggio per una Lazio che poteva senza dubbio fare meglio, ma viene illuminata solamente dal suo profeta. Il secondo tempo è piuttosto equilibrato con tiri pericolosi che provengono da entrambe le parti del campo. Per la Lazio ci prova anche Konko il cui tentativo termina di poco sopra la traversa. Per la Sampdoria, però, entra Nicola Pozzi al posto di Icardi e la partita cambia volto. Delio Rossi indovina la mossa ed il gioco prende velocità. Per lui è al ventinovesimo che arriva la grande occasione in cui sfiora il gol sferrando un potente tiro che si perde di poco al lato del palo con un Marchetti battuto. Si procura qualche calcio piazzato e fa salire la squadra mentre la Lazio inizia a soffrire con un Miroslav Klose che non sembra nelle sue migliori condizioni. Esce anche il brasiliano Hernanes ed entra il giovane Cavanda che permette al centrocampista di rifiatare e alla squadra di continuare a salire ma rimanere maggiormente coperta. Anche il capitano Stefano Mauri esce e lascia spazio a Ciani per una Lazio che si chiude in difesa negli ultimi cinque minuti di gioco. La Sampdoria tenta il tutto per tutto ma i romani gestiscono bene i minuti di recupero ordinando la sostituzione di Klose a cui subentra Sergio Floccari. Una Lazio altalenante per tutti i 90 minuti, ma che riesce a portare a casa il compito.

Francesca Cuccuini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy