SCOMMESSE – Grazie al fango su Mauri Ilievski è già libero

SCOMMESSE – Grazie al fango su Mauri Ilievski è già libero

ROMA – Ha cantato quello che volevano su Mauri, ecco il premio per Ilievski: la scarcerazione. Il gip di Cremona Guido Salvini ha disposto l’obbligo di dimora in provincia di Piacenza per Hristiyan Ilievski, 38 anni, macedone, capo del gruppo di scommettitori degli “zingari”. Ilievski si era costituito il 27…

ROMA – Ha cantato quello che volevano su Mauri, ecco il premio per Ilievski: la scarcerazione. Il gip di Cremona Guido Salvini ha disposto l’obbligo di dimora in provincia di Piacenza per Hristiyan Ilievski, 38 anni, macedone, capo del gruppo di scommettitori degli “zingari”. Ilievski si era costituito il 27 aprile scorso e, negli interrogatori davanti a Salvini e al procuratore Roberto di Martino, ha fornito una “ricca collaborazione”.

LIBERTA’ – Ilievski ha “descritto in modo dettagliato l’intervento suo” e di altri (gli ungheresi) in relazione “soprattutto” a “Lazio-Genoa e Lecce-Lazio, sicuramente i due episodi più ‘sensibilì e di rilievo” in quanto coinvolgono “squadre e giocatori di alto livello come la Lazio e Stefano Mauri”. Lo scrive il gip Salvini nell’ordinanza per il macedone. Ecco il motivo per cui lo “Sfregiato” era tornato in Italia: nel suo paese rischiava 10 anni di carcere, nel nostro l’ex latitante è libero da Ca del Ferro dopo appena 18 giorni. Così è normale che abbia detto di tutto e di più? Quanto sono attendibili le sue dichiarazioni senza prove?

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy