SCOMMESSE – Stefano Mauri pronto a dimezzarsi l’ingaggio. Se il Tnas accetta il ricorso, a vita con la Lazio

SCOMMESSE – Stefano Mauri pronto a dimezzarsi l’ingaggio. Se il Tnas accetta il ricorso, a vita con la Lazio

ROMA – Attende il Tnas per giurare fedeltà eterna alla Lazio. Mauri – scrive stamane Leggo – è pronto a firmare il rinnovo del contratto che scade a giugno del prossimo anno, ma lo farà solo nel caso in cui ci sarà uno sconto della pena.Già subito dopo l’inasprimento della…

ROMA – Attende il Tnas per giurare fedeltà eterna alla Lazio. Mauri – scrive stamane Leggo – è pronto a firmare il rinnovo del contratto che scade a giugno del prossimo anno, ma lo farà solo nel caso in cui ci sarà uno sconto della pena.Già subito dopo l’inasprimento della condanna da 6 a 9 mesi per il calcioscommesse, il centrocampista biancoceleste dal suo sito internet ufficiale era stato chiaro: «Dopo il carcere, gli arresti domiciliari, le accuse di illecito sportivo e divieto di scommesse, dopo due gradi davanti alla giustizia sportiva, pago 9 mesi di squalifica per il mio rapporto di amicizia con Alessandro Zamperini. Confido nel TNAS per una decisione rapida, che finalmente possa permettermi di tornare in campo a guidare i miei compagni e la mia Lazio». Mauri adesso attende quella decisione, spera in uno sconto della pena perché ha voglia di tornare a calcare i campi di calcio.

Il brianzolo, che attualmente percepisce 1 milione di euro netto a stagione, nonostante le offerte che arrivano dalla Russia e dagli Stati Uniti, ha già fatto sapere di essere pronto anche a decurtarsi l’ingaggio pur di guidare ancora la Lazio. La sua è una sorta di riconoscenza nei confronti della società e in particolare del presidente Lotito che in questo difficile anno, iniziato la scorsa estate con la detenzione a Cremona, gli sono stati molto vicino. Il presidente ha sempre creduto nella buona fede di Mauri, essendo fin dall’inizio certo che il giocatore fosse stato tirato in ballo solo perché amico fraterno di Zamperini. E ieri, fuori dagli uffici della Federcalcio a Roma, si è lasciato sfuggire un «lo aspettiamo». Per conoscere il suo futuro, però, il centrocampista dovrà attendere ancora del tempo: per ricorrere al Tnas infatti si dovrà aspettare la pubblicazioni delle motivazioni alla sentenza, attese al massimo entro la prossima settimana, dopo le quali ci sarà un mese di tempo per depositare il ricordo al Tnas stesso. I legali, che attueranno la procedura d’urgenza, sperano di ottenere uno sconto di un paio di mesi per poter consentire al giocatore di tornare in campo già a gennaio. Mauri, che in caso di rinnovo giocherà per altre due stagioni, sta pianificando comunque il futuro lontano dal calcio. Starebbe infatti decidendo di aprire un locale nella capitale: top secret la zona.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy