«L’Italia ha pensato a Mauro»

«L’Italia ha pensato a Mauro»

BUENOS AIRES – Mauro Zarate potrebbe difendere molto presto i colori della Nazionale Cilena. E’ questa l’indiscrezione riportata dai media sudamericani, che spiega come Maurito, nonostante sia Argentino, possa comunque aspirare alla convocazione di Claudio Borghi, chiedendo quanto prima un cambio di Nazionalità, possibile grazie alle origini della famiglia. Direttamente…

BUENOS AIRES – Mauro Zarate potrebbe difendere molto presto i colori della Nazionale Cilena. E’ questa l’indiscrezione riportata dai media sudamericani, che spiega come Maurito, nonostante sia Argentino, possa comunque aspirare alla convocazione di Claudio Borghi, chiedendo quanto prima un cambio di Nazionalità, possibile grazie alle origini della famiglia. Direttamente da Buenos Aires, Sergio Fabian, uno dei fratelli e rappresentante di Zarate in Argentina, ha parlato poche ore fa proprio di questo: “La verità è che non abbiamo ricevuto alcuna offerta dal Cile – le parole riportate da taringa.net – e sinceramente non eravamo nemmeno consapevoli del fatto che avremmo potuto prendere in considerazione l’opzione Cilena. Qualche volta, la Nazionale Italiana si è interessata a lui, ma Maurito ha sempre rifiutato perchè aspettava la chiamata dell’Argentina, che però non è mai arrivata. Per questo motivo l’idea del Cile è iniziata ad entrarci nella testa, poichè nostro padre è nato lì dove spesso noi torniamo per trovare ed abbracciare la nostra famiglia. Vogliamo comunque rispettare tutte le procedure. Oramai non speriamo più in una chiamata dell’Argentina. Ora Mauro è tornato alla Lazio, e pian piano deve reintegrarsi anche lì. Credo che tutto potrà chiarirsi quando il CT (Borghi ndr) ci farà una proposta ufficiale. Penso che se si qualificherà per il mondiale, Mauro Zarate potrebbe essere una grande risorsa per il Cile. Lui è un amante del calcio e se avesse la possibilità di partecipare ai mondiali del 2014 in Brasile, sarebbe sicuramente contento. Con lui non ho mai parlato di questo argomento – ha concluso –  e comunque, l’ultima parola spetta sempre al Cile ed i Cileni”.

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy