SERIE A – Lazio, combatti e torna in piedi!

SERIE A – Lazio, combatti e torna in piedi!

Sembrano passati tre mesi dall’ultima partita a calcio della Lazio. E non c’entra solamente la pausa per le nazionali. Da troppo tempo, infatti, la compagine biancoceleste non riesce ad esprimere al meglio le proprie potenzialità, anche e sopratutto in campionato, competizione in cui troppe difficoltà sono venute a galla in…

Sembrano passati tre mesi dall’ultima partita a calcio della Lazio. E non c’entra solamente la pausa per le nazionali. Da troppo tempo, infatti, la compagine biancoceleste non riesce ad esprimere al meglio le proprie potenzialità, anche e sopratutto in campionato, competizione in cui troppe difficoltà sono venute a galla in questo più che mai grigio girone di ritorno. I mancati rinforzi nella sessione invernale del mercato e gli infortuni susseguitesi a valanga hanno reso il copione quantomai simile a quello già visto della scorsa stagione, quando, anche allora, la Champions sfumò per poco, troppo poco, ma abbastanza per spegnere ogni entusiasmo, che, proprio come era avvenuto quest’anno, s’era venuto a creare dopo una prima parte di stagione praticamente da incorniciare. Adesso però, non è il momento di far polemica, perchè ognuno dei calciatori della Lazio, che scenderanno in campo da qui alla fine, darà senza dubbio il fritto per una causa comune, chiamata Lazio, che non ammetterà ulteriori cali di concentrazione. Come ripetuto più e più volte, Petkovic , dal suo primo giorno come allenatore della Lazio, non ha mai cercato scuse o motivazioni e anche laddove queste erano accettabili e comprensibili: ha preferito guardare avanti, alla prossima partita. Sempre. Sembrano passati tre mesi, si diceva, dall’ultima partita della Lazio e la voglia di ripartire, ora, è davvero tanta. Ai titoli di coda di quest’annata, manca ancora molto e un paio di capitoli, sono tutti ancora da scrivere. In ballo, c’è una semifinale da conquistare e una finale, quella di Coppa Italia, già in cassaforte. Ora, però, i tifosi della Lazio hanno voglia di sapere come va a finire. E allora, si ricomincia dal Catania, che piuttosto spavaldo, arriverà allo stadio Olimpico questo pomeriggio, con poco da perdere e molto da guadagnare. La classifica, che arride ai Siciliani, parla chiaro e quel sogno chiamato Europa League, non è poi così lontano. Il numero uno dei rossoblù sembra non essere nella pelle e ogni volta che parla della sua creatura sportiva, rimirandola estasiato, pare , giustamente, non voler dare confini alle aspirazioni europee di una città intera. “Faremo una gara importante – ha assicurato in settimana – affrontando una grande squadra come la Lazio può ovviamente succedere di tutto, ci sta qualsiasi tipo di risultato“. Dunque, ecco che i ‘sogni’ del Catania, dovranno scontrarsi con le realtà (speriamo ancora solide) di una Lazio tanto delusa, quanto arrabbiata, pronta a riprendere, seppure in clamoroso ritardo, quella scia che porta dritti verso l’europa che conta. La situazione, per raggiungere il terzo posto in classifica, pare essersi drasticamente complicata, ma il dovere di provarci fino alla fine c’è e tutti, in casa Lazio, sono sicuri che non mancherà il sostegno di nessuno. Sembrano tre mesi, che non si gioca, appunto. Ma adesso, come in una vorticosa spirale, tutto riprenderà a scorrere e fra pochi minuti, il tasto ‘play’ della stagione laziale, sarà nuovamente chiamato in causa. Un calendario complicato incrocierà dritte le ambizioni della Lazio, come fosse un duello all’ultimo sangue che però, in palio, ha quel salto di qualità ‘mentale’, tanto reclamato dal presidente biancoceleste Claudio Lotito e, a quanto pare, non ancora avvenuto. La fitta agenda di impegni, sottobraccio a Petkovic, conterrà per la Lazio anche le giuste motivazioni per non mollare la presa adesso che c’è da effettuare lo sprint finale che, ovunque porterà, non potrà fare a meno di ogni singola goccia di sudore, versata da chi ogni settimana scenderà in campo, con la maglia della Lazio sulle spalle.

MR

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy