SPECIALE AURONZO – Il primo autografo di Auronzo non poteva che essere di… (FOTO e VIDEO)

SPECIALE AURONZO – Il primo autografo di Auronzo non poteva che essere di… (FOTO e VIDEO)

AURONZO DI CADORE – Ci fossero state delle quote in gioco, probabilmente Lulic sarebbe stato in pole fra i papabili per il primo autografo dell’anno. Così è stato. La squadra era già in campo a palleggiare, in attesa dei dettami di Mister Petkovic. Il bosniaco, invece, era ancora negli spogliatoi.…

AURONZO DI CADORE – Ci fossero state delle quote in gioco, probabilmente Lulic sarebbe stato in pole fra i papabili per il primo autografo dell’anno. Così è stato. La squadra era già in campo a palleggiare, in attesa dei dettami di Mister Petkovic. Il bosniaco, invece, era ancora negli spogliatoi. Da grande stella è entrato in campo per ultimo quasi a farsi desiderare. Non è nelle sue corde. Discreto come sempre, i primi passi sul terreno verde si sono rivelati fra i più discreti del gruppo. Poi, un’anziana tifosa, una “nonna” con al seguito i nipotini, lo ha chiamato dalla rete per un doppio autografo, e lui non ha potuto dir di no. Ci sarà spazio come sempre dopo la seduta per le firme dei beniamini, ma Lulic un piccolo regalo lo ha voluto fare subito, ed è spuntato dietro alla cartellonistica, quasi invisibile, restituendo il foglietto firmato.

Mirko Borghesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy