Su Twitter, Cochi difende i Laziali

Su Twitter, Cochi difende i Laziali

“Mi auguro con tutto il cuore di sbagliare e che il profilo twitter di tale Kappand non corrisponda, anche se appare evidente il contrario, al portavoce del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. Se cosi’ fosse la gravita’ di alcune sue affermazioni sarebbe davvero eccezionale. I fatti sono facilmente…

“Mi auguro con tutto il cuore di sbagliare e che il profilo twitter di tale Kappand non corrisponda, anche se appare evidente il contrario, al portavoce del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. Se cosi’ fosse la gravita’ di alcune sue affermazioni sarebbe davvero eccezionale. I fatti sono facilmente riscontrabili sul social network: il 19 settembre al termine della gara di Champions League tra Chelsea e Juventus, Kappand twitta con un suo amico e parlando dei bianconeri in rientro in Italia si lancia nel seguente vergognoso commento: ‘C’e’ rimasto da spera’ nell’incidente aereo’. E l’amico risponde: ‘Magari sopra Formello‘. Feroce la risposta di Kappand ‘Magara’”.

“Da tifoso della Lazio, ma credo di parlare anche a nome dei tifosi della Juventus e di tutti gli sportivi, mi sento profondamente arrabbiato e offeso – prosegue – Se Kappand fosse davvero il nick name del portavoce del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, vorrei ricordargli che e’ anche candidato alla presidenza della Regione Lazio. Rivolgo il mio appello a tutti i colleghi del Lazio Club Campidoglio, in particolare al presidente Giulio Pelonzi, e a tutti quelli che nel del Pd sono tifosi della Lazio e ricoprono ruoli istituzionali, ovviamente Zingaretti in testa, affinche’ prendano le distanze da affermazioni cosi’ aberranti”.

AGGIORNAMENTO ORE 18.00

Ritengo siano di cattivo gusto le battute postate su twitter contro i tifosi della Lazio“. Lo dichiara il Delegato alle politiche Sportive di Roma Capitale Alessandro Cochi.”Per gli appassionati di calcio, l’ironia e lo sfotto’ fanno parte del gioco: rientrano in una sorta di leggerezza adolescenziale, che coinvolge anche i piu’ adulti e che aiuta anche ad estraniarsi positivamente dalla realta’ – prosegue – Pero’ attenzione: basta molto poco per superare il limite e trasformare una battuta simpatica in uno scivolone offensivo e fuoriluogo“. “Nel caso in questione, e’ avvenuto proprio questo – conclude – Onestamente poi, sarebbe ancor piu’ grave se il profilo twitter, che ha riportato la battuta, dovesse corrispondere al portavoce del Presidente della Provincia Zingaretti. Chi fa parte di una Istituzione, per senso di responsabilita’, non puo’ permettersi simili cadute di stile che urtano la sensibilita’ di ognuno”.

Fonte: Adnkronos

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy