Tra tweet e malumori: Zarate risponde al tifo

Tra tweet e malumori: Zarate risponde al tifo

La curva nord non ci sta: il tweet di Mauro Matias Zarate ha scosso il popolo capitolino e non sottolinearlo sarebbe impossibile. Lo striscione esposto dai tifosi durante il match contro il Cagliari è stato chiaro: “Il campione vero è umile, raccoglie palloni in allenamento della primavera. Non piange su…

La curva nord non ci sta: il tweet di Mauro Matias Zarate ha scosso il popolo capitolino e non sottolinearlo sarebbe impossibile. Lo striscione esposto dai tifosi durante il match contro il Cagliari è stato chiaro: “Il campione vero è umile, raccoglie palloni in allenamento della primavera. Non piange su twitter e si riduce l’ingaggio, non rivendica un contratto mal valutato. Zarate vattene!”.



Parole forti che riguardano l’ultimo caso acceso dall’attaccante argentino di Haedo che proprio tramite il social network, qualche giorno fa, dichiarava di tornare a Formello in veste di pastore. Una dichiarazione che ha contrariato proprio tutti: anche chi, di Lazio, non se ne intende. Una frecciatina di pessimo gusto che ai tifosi non è sfuggita.

Ma non poteva mancare la puntuale risposta del calciatore laziale che, come di consueto, scrive attraverso il suo profilo Twitter:  “Brutto vedere quello striscione! Io non mi permetterei mai di parlare male dei tifosi che tanto mi hanno datto in questi anni. Chiedo scusa. Se ho offeso qualcuno, purtroppo le cose sono andate così, adesso lo importante è trovare la solucione per andare via”. Il rapporto con la società è rotto da tempo e, da poche ore, anche quello con i tifosi sembra insanabile. Il calciomercato oltre a rinforzare una rosa che si è presa il secondo psto, dovrà spazzare via polemiche e malumori.

Francesca Cuccuini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy