TV – Zanardi racconta, “Chinaglia, calcio e pistole”

TV – Zanardi racconta, “Chinaglia, calcio e pistole”

A pochi mesi dalla sua scomparsa, Sfide dedica una puntata a Giorgio Chinaglia, un campione che ha scritto la storia del calcio Italiano degli anni Settanta.Alex Zanardi, come riportato sul sito della RAI, racconta l’inarrestabile ascesa della Lazio, dalla serie B allo scudetto del 1974, e poi il declino, fino…

A pochi mesi dalla sua scomparsa, Sfide dedica una puntata a Giorgio Chinaglia, un campione che ha scritto la storia del calcio Italiano degli anni Settanta.

Alex Zanardi, come riportato sul sito della RAI, racconta l’inarrestabile ascesa della Lazio, dalla serie B allo scudetto del 1974, e poi il declino, fino alle aule di tribunale dove si sono disputate le gare peggiori della vita dell’ex bandiera della Lazio.Il nome di Chinaglia, soprannominato Long John, si lega anche ai nomi di Pino Wilson, Luigi Martini, Luciano Re Cecconi, grandi talenti con un carattere difficile.Alcuni avevano la pistola, ci giocavano dopo gli allenamenti, erano divisi nei spogliatoi  ma uniti sul campo, perché obbedivano soltanto a lui: Tommaso Maestrelli, l’allenatore e spesso padre di tutto il gruppo.La puntata dedica un approfondimento alle circostanze che hanno portato all’uccisione di Luciano Re Cecconi, a 28 anni, per un tragico scherzo: la storia è raccontata attraverso le immagini inedite dello sceneggiato-documentario Rai “L’appello – Il caso Re Cecconi” (1983).Con le interviste di Pino Wilson, Luigi Martini, Vincenzo D’Amico, Giancarlo Oddi, si ripercorrono, nello stile inconfondibile di Sfide, gioie, dolori, successi e le amare sconfitte del club biancoceleste e del suo grande campione Long John Chinaglia.

L’appuntamento è per Lunedì 29 ottobre, alle ore 22.40, su Rai Tre.

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy