Rinforzi dal Manchester City?

Rinforzi dal Manchester City?

I tasselli da inserire sono due: un centrale di difesa e un esterno di sinistra. Se per il primo ruolo la Lazio cercherà di stringere i tempi, per il secondo la dirigenza non vuole accelerare troppo i tempi. Si vuole evitare infatti che i costi salgano oltremodo e si vuole…

I tasselli da inserire sono due: un centrale di difesa e un esterno di sinistra. Se per il primo ruolo la Lazio cercherà di stringere i tempi, per il secondo la dirigenza non vuole accelerare troppo i tempi. Si vuole evitare infatti che i costi salgano oltremodo e si vuole soprattutto essere sicuri di trovare la pedina giusta, quella migliore per essere inserita nello scacchiere di Petkovic.

Pista italo-brasiliana – Xandao resta l’obiettivo principale. O forse no. Igli Tare non ha confermato, ma poi ha lasciato intendere altro. «Sì, è un calciatore che mi piace, ma la trattativa non è così semplice ». E in effetti il quadro si sta ingarbugliando: il ruolo dello Sporting Lisbona, squadra dove il brasiliano ha militato negli ultimi sei mesi, è ancora da decifrare. La società non ha esercitato nei termini il diritto di riscatto, ma non è detto che sia pronta a farsi completamente da parte. La Traffic, l’agenzia sportiva che controlla il calciatore, ha fissato il prezzo. E già questo rappresenta un primo punto: Lotito non sarebbe disposto a versare quanto richiesto. L’altro possibile problema è quello di dover trattare non con una persona fisica, ma con una “scuderia”, che potrebbe presentare di volta in volta, al tavolo delle trattative, interlocutori diversi con un vantaggio strategico evidente.

Gli scenari – E allora inizia a serpeggiare l’ipotesi che la Lazio stia in realtà lavorando sottotraccia ad altre trattative. Humberto Rever è un nome che sicuramente piace, La Lazio lo ha già trattato nel 2009 con Ballardini in panchina. Lex Gremio, capitano dell’Atletico Mineiro, ha però una valutazione alta (dai cinque a sette milioni) e questo potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile. Resta sempre sullo sfondo anche la pista che conduce a Rholdolfo del San Paolo, ma anche in questo caso è difficile pensare di mettere nero su bianco al di sotto di quattro milioni.

Mister x – Come ogni trattativa che si rispetti non tutto è esplicito. La Lazio starebbe anche lavorando su un identikit di cui non è dato sapere il nome. Quello che al momento è dato sapere è che si tratta di uno stopper mancino di 22-23 anni europeo, che può essere schierato anche come terzino sinistro. Nelle nebbie potrebbe svelarsi la sagoma di Stefan Savic, mai integratosi nel Manchester City di Mancini. I rapporti tra i citizens (leggi con il tecnico italiano) e Lotito non sono idilliaci, ma neppure così tesi da non poter intavolare trattative (i casi di Kolarov e Garrido) sono lì a dimostralo.

Pista uruguaiana – L’Inter aveva bloccato Alexis Rolin, centrale del Nacional. Avrebbe tuttavia dovuto formalizzare l’offerta prima dell’inizio delle Olimpiadi. Non essendo stato formalizzato alcunché, la Lazio è pronta a insinuarsi per strappare il sì all’eclettico difensore capace di coprire praticamente tutti i ruoli della linea difensiva.

Chi aspetta – In mezzo a questa ridda di ipotesi c’è chi aspetta alla finestra. Si tratta di Stendardo che continua ad allenarsi con il gruppo biancoceleste e non farà le valigie se non in caso di arrivo di un nuovo stopper. Per quanto riguarda la corsia di sinistra si resta alla finestra per aspettare Balzaretti. Fino a che non sarà apposta la firma sul rinnovo di contratto o sul suo passaggio al Psg (ragioni di cuore evidenti), la dirigenza biancoceleste continua a sperare. Questo tira e molla infatti potrebbe nascondere un tentativo di far lievitare l’ingaggio di Balzaretti su cui nelle ultime ore si è gettata anche la Roma.

Extrema ratio – Se nessuna delle precedenti trattative dovesse andare in porto, la Lazio calerà la carta Mesto. L’esterno destro non risponde esattamente alle esigenze di Petkovic che vuole coprire la corsia opposta, ma la società potrebbe comunque cautelarsi con il suo ingaggio.

Fonte: Michele Marchetti – Il Corriere dello Sport

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy