REPLAY – Le emozioni di Lazio-Samp – VIDEO

REPLAY – Le emozioni di Lazio-Samp – VIDEO

ROMA – Anche quest’oggi, Cittaceleste seguirà insieme a voi la sfida fra Lazio e Sampdoria. Tante news e tanti collegamenti partendo dal nostro inviato Federico Terenzi che ci racconterà l’atmosfera dell’Olimpico anche attreverso la sua radiocronaca. Come sempre, interverranno nella nostra trasmissione diverse personalità del mondo biancoceleste: nel prepartita il…

ROMA – Anche quest’oggi, Cittaceleste seguirà insieme a voi la sfida fra Lazio e Sampdoria. Tante news e tanti collegamenti partendo dal nostro inviato Federico Terenzi che ci racconterà l’atmosfera dell’Olimpico anche attreverso la sua radiocronaca. Come sempre, interverranno nella nostra trasmissione diverse personalità del mondo biancoceleste: nel prepartita il Campione D’Italia Vincenzo D’Amico e Francesco Tomei di SportItalia. Nel post partita, invece, commenteremo il match con Alessandro Vocalelli ex direttore del Corriere dello Sport e attuale editorialista per Repubblica.  Collegamenti multimediali, foto dallo stadio, approfondimenti e soprattutto voi, con i vostri messaggi e le vostre dirette al 3478740804. La trasmissione partira alle ore 13:30 e proseguirà fino alle 18.30: seguiteci numerosi come sempre. Vi aspettiamo! Stay Tuned!


TRASMISSIONE TERMINATA, GRAZIE A TUTTI!/em>

(DOMANI SARA’ DISPONIBILE ANCHE LA SECONDA PARTE)

 

 TRASMISSIONE TERMINATA, GRAZIE A TUTTI!

  LIVE STADIO OLIMPICO – @StefanoBenedetti:Affaticamento muscolare per Hernanes. Potrebbe saltare il match con il Cagliari”

 

    LE VOCI Andrea Lenzini, nipote del Presidente campione d’italia nel 1974, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di RadioCittaceleste: “Allora avevo 4 anni, i ricordi quindi sono molto offuscati. Io sono nato biancoceleste. Quello fu un campionato particolare, la Lazio girava a 1000. Avevamo dei buoni giocatori in tutti i reparti. Mio nonno, in quella fase celebre ci prese. “Vinceremo il campionato”. E’ stata un ottima annata, come il Barolo del ’98! Mio nonno è stato presidente 15 anni, con l’assegno da 1 miliardo prese la Lazio. Ha speso tanto, sia in denaro che in energia. Ha avuto tanto amore per questa società. La sua è stata una gestione familiare. Quella di Cragnotti? Una Lazio stellare. Fare una squadra come la sua, era però più facile. C’erano tanti introiti in più. Come quelli provenienti dalla tv. Lotito invece, secondo me è un buon presidente. Alla fine la Lazio è sempre ai vertici.Certo: oggi manca qualche ‘Nesta’. Bisognerebbe sfruttare meglio il settore giovanile”. Oggi, la Lazio non ha ricordato i campioni del ’74: “L’unica risposta che posso dare è, chi se ne frega. Lenzini ha vinto uno scudetto, ed è importante che i tifosi ricordino questo. Io comunque mi auguro che Lotito vinca uno scudetto.”

  LE VOCI – Stefano De Martino, responsabile della comunicazione biancoceleste in esclusiva ai microfoni di RadioCittaceleste: “La stagione non è finita quindi è difficile dare un voto. Sicuramente siamo stati protagonisti, e lo siamo ancora. Con i 3 punti contro il Cagliari, se tutto va bene, potrebbe essere Europa. Poi, dopo la fine del campionato ci sarà la partita delle partite. La nostra è una squadra che è sempre stata nelle prime posizioni della classifica. La Lazio è stata buttata fuori dall’Europa non per demeriti suoi: avete visto tutti quello che è successo. Però, è stata comunque una grande stagione. Al derby la Lazio ci arriva consapevole di giocarsi tutto in 90 minuti. Vale come una finale di Champions League. Mi auguro ci possa arrivare anche senza infortuni. Radu ad esempio, verrà operato alle 18.30. Mancano due settimane, vedremo”. La Lazio oggi, nel 1974, vinceva lo scudetto: perchè non è stata ricordata questa data allo stadio? “Non lo so. Devo chiedere a chi organizza gli eventi durante la partita. Mi infomerò e poi potrò rispondervi”.

    LE VOCI – Lorik Cana ai microfoni di RadioCittaceleste: “Sapevamo che l’Udinese aveva tante possibilità di vincere oggi. L’hanno fatto, ma noi ci siamo concentrati su di noi. Ce la giocheremo alla pari con loro. Possiamo e dobbiamo vincere l’ultima, a Cagliari. Speriamo che l’Inter riuscirà a fermarli almeno sul pareggio. Ci sono tanti motivi per sperare bene. Nelle ultime settimane, la squadra è ripartita bene. Mentalmente ci siamo resi conto che c’è ancora la possibilità di farcela. Il nuovo modulo? Da più responsabilità ai reparti, tutti corrono e in difesa cerchiamo di tenere la linea più alta possibile. Il mister ritiene questa cosa fondamentale: oggi non era soddisfattissimo. Finale con la Roma? Se giochiamo con lo spirito giusto, possiamo fare bene. Abbiamo l’intelligenza di giocatori esperti e un mister che conosce bene i suoi ragazzi. Quindi possiamo risolvere ogni tipo di problema. Ora pensiamo a vincere contro il Cagliari: vogliamo l’Europa League. Ancora non ho digerito l’eliminazione. Le squadre che sono andate avanti non sono più forti di noi. Si questo, non l’ho proprio digerito”.

    LE VOCI – Sergio Floccari ai microfoni di RadioCittaceleste: “Dobbiamo concludere il campionato nel migliore dei modi. Siamo certi e sicuri che anche l’Inter vorrà farlo contro l’Udinese. Al di là di questo, noi dobbiamo concentrarci sulla nostra gara. Dopo una serie negativa, ci siamo rimessi in piedi ed andiamo in campo con il giusto atteggiamento. Contro la Samp era difficile trovare spazi. Adesso recupereremo le forze un po’ tutti. Si è parlato tanto di “autostima” ma questa è una conseguenza dei risultati. L’atteggiamento e le vittorie aiutano a crescere. Stiamo facendo un grande lavoro. Il mio futuro? La mia scelta è stata chiara quest’estate. Credevo in questa squadra. La mia idea rimane quella.
.

  LIVE STADIO OLIMPICO – @StefanoBenedetti:Radu tra un’ora operato al naso in Paideia”

 

  LE VOCI –  Alessandro Vocalelli è intervenuto ai microfoni di RadioCittaceleste. Ecco le sue parole: “E’ stata una partita in cui la Lazio ha fatto pienamenteil suo dovere. Ha potuto giocare sulle ali di questo vantaggio la Samp non è stata un avversaria arrendevole, anzi. Probabilità di entrare in Europa League? Ci sono ancora. Penso che a Cagliari sarà difficile, ma anche per l’Udinese sarà complicata a Milano contro l’Inter. Penso che la Lazio con il suo pubblico, potrà proprio all’ultima giornata. La stagione della Lazio? Insufficente. Darei un voto intorno al 5. Negli ultimi due anni è arrivata a ridosso della Champions, non dimentichiamolo. Quest’anno, dopo aver illuso e fatto sperare, è crollata. E’ un 5 che va alla società sopratutto. Doveva rinforzare la squadra a Gennaio. Ma lo do anche all’allenatore, che in quel momento si è mostrato troppo accondiscendente. Ha accettato in maniera un po’ arrendevole tutte le decisioni della società che non solo non ha rinforzato la squadra, ma che, paradosso, l’ha anche indebolita. Vedi il caso Cavanda”. Capitolo mercato, Anderson: “Io so che dopo pochi giorni dalla chiusura del mercato, ho letto che la Lazio lo aveva preso, che era fatta. Ora, sembra siano stati fatti dei passi indietro. Penso che i tifosi della Lazio abbiano diritto ad una squadra più forte. Hernanes? Non va venduto. Come si può pensare di rinforzare la squadra, cedendo uno dei migliori? La Lazio ha 3-4 giocatori importanti. Hernanes va tutelato e intorno a lui va migliorato tutto il resto. La Lazio rappresenta la Capitale, merita molto di più“.

 

  LIVE STADIO OLIMPICO – @Francescacuccuini: “Abbiamo visto un tifoso uscire dallo stadio, portato in barella. Ancora non è chiaro il perchè, forse un malore.”


  LIVE STADIO OLIMPICO – @RamonaMarconi: “La Tevere chiama: “noi siamo i biancoblu…” La Nord risponde. La Nord rilancia, la Tevere risponde: “Noi siamo i biancoblu la Lazio amiamo, la Roma odiamo.. Noi siamo i biancoblu”…… Così per 10 min. È festa allo stadio, ma soprattutto, finalmente tutti uniti nel nome della prima e SOLA squadra della capitale”

 

LIVE STADIO OLIMPICO –  Terzo striscione della Nord: “Questa è la rotta da seguire, avanti Lazio fino alla fine”

 

LIVE STADIO OLIMPICO –  Altro striscione della Curva Nord. Mentre veniva esposto, la Nord cantava i noti cori contro Lotito.

LIVE STADIO OLIMPICO –  Sfilata di Delio Rossi sotto la nord. Piovono applausi. Poi uno striscione:Simbolo di grinta e dedizione… Ciao Cristian grande Campione

  LE VOCI – Il giornalista di Sportitalia Francesco Tomei è intervenuto ai microfoni di RadioCittaceleste: “Oggi dalla Lazio mi aspetto una partita importante, anche per allenarsi sotto il profilo psicologico per la partita più importante dell’anno, quella con la Roma. Non credo che Delio Rossi verrà qui per regalare punti. Voto alla stagione? 8 nella prima parte, 5 nella seconda: facendo una media 6,5.

  LE VOCI Ai micorofoni di RadioCittaceleste è intervenuto Vincenzo D’Amico:Oggi giorno particolare? Vi racconto una cosa. Mio figlio mi ha chiamato questa mattina: “Auguri” mi ha detto. Così gli ho detto, “Oggi è la festa della mamma e io sono tuo padre!”. Poi ho ricordato che è il giorno in cui non abbiamo vinto uno scudetto, ma LO scudetto. Quello nel 2000 era quasi scontato, quello nostro, ce lo siamo inventato“. Poi, dopo aver parlato della Lazio odierna D’Amico ha detto la sua sulle voci che parlano di un arabo, vicino alla Lazio. “Questo signore è un tifoso della Lazio che ha abitato a Roma nel periodo dello scudetto e che ha voluto vedere una partita di calcio con me perchè ero il suo idolo. Ci ho visto due partite e poi siamo andati a cena insieme. Cosa volete che vi dica? A me risulta che non ha fatto alcuna proposta quindi Lotito ha fatto bene a smentire. Però è una questione di soldi: che Lotito non vende è una bugia. Poi certo, per ora non ha fatto nessuna offerta, ma non è detto che in futuro questo non accadrà. Il personaggio esiste.Lazio non ancora pronta per lo scudetto? Le colpe non sono solo di Lotito e della società. Dire questo sarebbe troppo facile”..

  LIVE DALLO STADIO OLIMPICO Stefano Benedetti è intervenuto nel corso del nostro prepartita, ai microfoni di RadioCittaceleste ed ha espresso un breve parere sul mercato biancoceleste: “Hernanes? Io lo venderei. Non perchè è scarso, ma per la sua scarsa regolarità. Poi, mettiamoci anche che qui, alla Lazio, uno sponsor sulla maglia non si vede e quindi, bisogna trovare altri modi per fare mercato. La Lazio purtroppo deve entrare in quest’ottica“.

  LIVE DALLO STADIO OLIMPICO –  Fuori dallo stadio per Radiocittaceleste c’è Francesca Cuccuini: Davanti allo stadio c’è tantissima gente, ma non sono tutti della Lazio. L’evento coincide con gli internazionali di Tennis, quindi in molti non sono qui per la partita. Ora sono qui con due tifosi. Come finirà oggi?   “Vinciamo facile! La finale sarà importantissima, ma adesso pensiamo a vincere.” Sentiamo l’altro ragazzo che però, ci dice essere un tifoso della Roma. Ma addosso ha una divisa della Lazio! “Si, perchè gioco per la Laziocomunque penso che la Lazio oggi vincerà tranquillamente“. Noi tocchiamo ferro.



 

Dallo studio:  Francesco D’Andrea, Gabriele Gerini

Regia: Martina De Simone

Radiocronaca: Federico Terenzi

Dallo Stadio: Ramona Marconi

Dalla Redazione: Roberto Maccarone – Francesca Cuccuini – Alberto Abbate

Ospiti: Vincenzo D’Amico, Francesco Tomei (Sportitalia) Alessandro Vocalelli (Repubblica)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy