ZOOM – Zarate a un passo dall’addio… Gratis!

ZOOM – Zarate a un passo dall’addio… Gratis!

ROMA – Cult lotitiano: la carica delle oltre 101 cause perse. Ecco l’ennesima battaglia legale servita su un piatto d’argento. La guerra Zarate-Lazio è agli sgoccioli, nessun patto di non belligeranza: la prossima settimana si terrà la prima udienza, poi si saprà tutta la verità. Sulla carta, purtroppo, già scritta:…

ROMA – Cult lotitiano: la carica delle oltre 101 cause perse. Ecco l’ennesima battaglia legale servita su un piatto d’argento. La guerra Zarate-Lazio è agli sgoccioli, nessun patto di non belligeranza: la prossima settimana si terrà la prima udienza, poi si saprà tutta la verità. Sulla carta, purtroppo, già scritta: è più di uno spettro la risoluzione del contratto di Maurito. E’ stato il numero 10 ad adire al collegio arbitrale per la violazione dell’articolo 7, dopo essere stato messo fuori rosa dalla Lazio “senza motivi”, quindi per inadempimento contrattuale. In realtà, le motivazioni ci sarebbero tutte: il ritardo in ritiro, due autoesclusioni, l’avvistamento alle Maldive quando un certificato medico lo dipingeva a letto. Ragioni però che non giustificherebbero – giurisprudenza alla mano – un’esclusione, bensì al massimo una multa.


La Lazio avrebbe pure potuto epurare Zarate dal gruppo “per gravi fatti”, ma avrebbe dovuto contestarli subito – inviando prima un telegramma all’attaccante – e instaurare un giudizio per farsi validare la sanzione. Invece adesso difficilmente il presidente Zaccheo le darà ragione nel lodo. E’ questo il nodo: non basterà appellarsi a posteriori ai comportamenti dell’argentino. La procedura da intraprendere era un’altra, adesso l’errore potrebbe costare caro. Ancora una volta. Questa più dolorosa: Lotito maledice gli oltre 20 milioni regalati all’Al-Sadd. In fumo i soldi e in mano manco il cammello.

Alberto Abbate

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy