DERBY – Parola a Zeman

DERBY – Parola a Zeman

ROMA – Zeman non cambia idea nemmeno alla vigilia, una come tante, per una partita che per lui era come tutte le altre. “Viglia è stata normale, si gioca domenica come sempre, abbiamo lavorato, abbiamo cercato di fare il possibile per affrontare l’avversario nel miglior modo possibile”. I giocatori invece,…

ROMA – Zeman non cambia idea nemmeno alla vigilia, una come tante, per una partita che per lui era come tutte le altre. “Viglia è stata normale, si gioca domenica come sempre, abbiamo lavorato, abbiamo cercato di fare il possibile per affrontare l’avversario nel miglior modo possibile”. I giocatori invece, l’hanno vissuta diversamente questa settimana? “Penso che quelli che già c’erano sono abituati, quelli che non c’erano se ne accorgeranno domani allo stadio”. Totti e Osvaldo? “Sono a disposizione, poi se pienamente o se c’è qualche problemino bisogna valutare”.

NESSUN ESEMPIO – Per Zeman non c’è una partita da prendere come modello, il tecnico della Roma spera che la partita perfetta possa essere quella di domani. “Penso che la squadra può fare meglio, lo farà domani”. Il punto debole della Roma?“Penso la continuità dei 90 minuti e la concentrazione”.

NESSUNA GABBIA – Zeman, come sempre non ha preparato la gara in base all’avversario e non ci sono osservati speciali. “Preparo la squadra non sull’individualità sennò poi uno deve pensare a Hernanes uno a Klose, uno a Mauri. Ci sono tanti giocatori. Sulla conferenza stampa congiunta penso che la Lazio non ha avuto tempo avendo giocato in coppa Giovedì. Sarà per la prossima volta spero”.

PETKOVIC “Non lo conosco bene però penso che stia facendo un buon lavoro, magari in ritiro ha posto le basi, e ora gioca un buon calcio che si vede che è organizzato e dà fastidio a tutte le squadre”

DIFFERENZE – Zeman, da ex, dice la sua sulle differenze tra le due squadre. “Sono stato bene alla Lazio, sto bene alla Roma. Qui c’è una tifoseria più appassionata, alla nostra prima amcihevole erano in 40 mila, con la Lazio erano 500, c’è differenza”.

LE SCELTE – Burdisso dovrebbe tornare titolare in difesa, in porta c’è Goicoechea, ma per Zeman non ci sono titolari. “Castan non era al meglio, oggi è di nuovo a posto, io ho quattro difensori centrali che mi danno fiducia. Per me le gerarchie cambiano ogni settimana, io ho detto dall’inizio che questa rosa è competitiva e tutti possono giocare poi possono esserci dei momenti in cui uno può stre meglio o peggio, fisicamente o psicologicamente e bisogna trovare delle soluzioni. Goicoechea mi dà fiducia, spero che continuerà a fare bene. Uomo derby? Non c’è penso che possano deciderlo tutti quelli che sono in campo”.  “La formazione in testa di solito ce l’ho il giorno prima, poi devo fare degli approfondimenti, se non c’è niente di strano se non viene la febbre o se nessuno accusa qualche dolore che ieri non aveva, la soluzione già ce l’ho”. “De Rossi si è allenato a parte il primo giorno, ha qualche problemino, ma nulla di preoccupante”. Visti i problemi fisici di Osvaldo e Totti, pesa ancora di più l’ingenuità di Destro. “Sempre è un’ingenuità ha sbagliato, spero che impari anche se è successo a tanti più esperti di lui e più grande di lui”.

Fonte: Corrieredellosport.it

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy