ZOOM – Biglia: talento e visione di gioco per far girare la squadra biancoceleste

ZOOM – Biglia: talento e visione di gioco per far girare la squadra biancoceleste

Il nuovo obiettivo della Lazio si chiama Lucas Rodrigo Biglia. La dirigenza biancoceleste spera che sia, per tecnica e visione di gioco, il centrocampista che la Lazio sta cercando da tanto tempo. Un uomo che faccia girare la palla e’ proprio cio’ che manca al reparto mediano di Petkovic e…

Il nuovo obiettivo della Lazio si chiama Lucas Rodrigo Biglia. La dirigenza biancoceleste spera che sia, per tecnica e visione di gioco, il centrocampista che la Lazio sta cercando da tanto tempo. Un uomo che faccia girare la palla e’ proprio cio’ che manca al reparto mediano di Petkovic e il giocatore argentino sembra proprio l’uomo giusto per colmare questa carenza. Regista non rapidissimo ma capace d’improvvise verticalizzazioni e cambi di ritmo, grazie alla notevole tecnica di base, Lucas e’ attualmente capitano dell’Anderlecht nelle cui fila vanta 195 presenze e 10 reti. Classe ’86, il Centrocampista milita nella squadra belga dal 2006 e con il club bianco-malva di Bruxelles Biglia ha collezionato un palmares di tutto rispetto: si e’ laureato per quattro volte campione del Belgio oltre ad aver alzato al cielo in altrettante occasioni la Supercoppa nazionale e ad aver centrato una coppa nazionale. Proprio grazie alle prestazioni fornite nel campionato belga, il giocatore si e’ fatto notare dal C.T della Seleccion Batista che lo ha convocato per la prima volta nel 2011; nella Nazionale bianco-celeste vanta 7 presenze che si sommano alle 6 collezionate con la rappresentativa under 20 con la quale si e’ laureato campione del mondo nel 2005. Biglia ha esordito con la maglia dell’Argentino Juniors il primo luglio del 2004 e la stagione successiva e’ stato acquistato dall’Independiente in cui ha esordito il 26 Febbraio del 2005. Il talentuoso argentino ha ormai raggiunto un accordo con il D.S biancoceleste Igli Tare ma il club capitolino deve trovare un’intesa con l’Anderlecht, ingolosito dal pressing e dalle offerte dello Spartak Mosca. Sarebbe un tassello importante nello scacchiere di Petkovic, utile per far rifiatare Ledesma e per “addormentare” la partita in caso di risultato favorevole. La tecnica consente al giocatore di tenere palla in scioltezza ma i piedi buoni potrebbero allo stesso tempo aumentare l’imprevedibilta’ della manovra bianco-celeste in un’ipotetica asse tutta sudamericana con il brasiliano Hernanes. I tifosi aspettano che si concretizzi un affare la cui conclusione sembra essere sempre piu’ imminente. E magari, in Italia, il giocatore trovera’ anche piu’ confidenza con la porta, unico neo di una carriera giovane ma gia’ impreziosita da trionfi in palcoscenici europei e dalla ribalta della nazionale maggiore.

Morgan Passarella – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy