ZOOM – “Mauri è sereno”. E testimonia contro Zarate

ZOOM – “Mauri è sereno”. E testimonia contro Zarate

ROMA – Giù le mani da Stefano: “Ha affrontato la stagione con molta serenità – giura l’agente Gonzaga – e la convinzione di avere la coscienza pulita. Le sue prestazioni ne sono la dimostrazione. La giustizia comunque farà il suo corso”. In realtà, è in moto perpetuo: c’è Cremona in…

ROMA – Giù le mani da Stefano: “Ha affrontato la stagione con molta serenità – giura l’agente Gonzaga – e la convinzione di avere la coscienza pulita. Le sue prestazioni ne sono la dimostrazione. La giustizia comunque farà il suo corso”. In realtà, è in moto perpetuo: c’è Cremona in subbuglio per nuove prove che riguarderebbero proprio Mauri. Il pm Di Martino – come anticipato da Cittaceleste.it – ha bloccato nuovamente Palazzi sul caso del centrocampista brianzolo: a fine stagione, dunque, non ci sarà alcun deferimento o processo a carico del biancoceleste. Tutto rimandato, ancora una volta.


Stefano dovrà concentrarsi solo sul recupero miracoloso in vista della finale del 26 maggio: “Se non avesse avuto l’infortunio, la Lazio si sarebbe già qualificata in Europa League”, assicura Gonzaga a Tuttomercatoweb. Applausi comunque per Petkovic: “Se vincesse la Coppa Italia avrebbe disputato un’ottima stagione. Con qualche rinforzo e con un anno in più di esperienza nel campionato italiano per Petkovic sono certo che il prossimo anno potrà competere per dei posti di valore”. Chissà se potrà contare sul “fido” Mauri. Che intanto, da “imputato”, si trasforma in teste: proprio insieme al tecnico bosniaco è pronto eventualmente a testimoniare a favore della Lazio contro Mauro Zarate all’arbitrato.

Alberto Abbate

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy