ZOOM – Cessione di Kozak. Lotito si piega e cambia il bilancio

ZOOM – Cessione di Kozak. Lotito si piega e cambia il bilancio

ROMA – Altolà, si cambia: il bilancio va sistemato, Kozak è stato davvero venduto all’Aston Villa a fine agosto. Lotito si è arreso, di fronte alle obiezioni della società di revisione della Lazio, la Price-waterhouse, e pure a qualche interrogativo della Consob. E così – scrive stamane la Gazzetta dello…

ROMA – Altolà, si cambia: il bilancio va sistemato, Kozak è stato davvero venduto all’Aston Villa a fine agosto. Lotito si è arreso, di fronte alle obiezioni della società di revisione della Lazio, la Price-waterhouse, e pure a qualche interrogativo della Consob. E così – scrive stamane la Gazzetta dello Sport – dal bilancio al 30 giugno 2013 approvato a Formello lunedì pomeriggio la cessione dell’attaccante ceco è sparita. Un cambio, imposto, rispetto al progetto di bilancio diffuso dalla stessa società a metà settembre: come emerso in quel documento, il consiglio di sorveglianza della società biancoceleste aveva iscritto a bilancio la plusvalenza legata alla cessione di Kozak — 6 milioni e 58 mila euro —, come se fosse stata chiusa entro il 30 giugno. In realtà il deposito del contratto, passaggio necessario per iscrivere a bilancio un affare, è avvenuto solo negli ultimi giorni di mercato come le cronache di quei giorni hanno riportato.

ALLA CONSOB – La cosa non è passata inosservata agli occhi della Price-waterhouse, che piuttosto che approvare con riserva un bilancio ha chiesto e ottenuto da Lotito che la plusvalenza fosse tolta: sarà iscritta nel primo trimestre della stagione 2013-14. E nel comunicato stampa diffuso dalla Lazio c’è anche una presa distanza dalla Price-waterhouse: «Il Consiglio di gestione — si legge — ha modificato il progetto di bilancio su indicazione della società di revisione che, per quanto opinabile, ha ritenuto di dover comunque seguire per motivi prudenziali». Il cambio non è passato inosservato. Anche perché senza la cessione di Kozak è diverso il segno del bilancio al 30 giugno della società biancoceleste, ora chiuso con una perdita di 5,39 milioni di euro invece dell’utile di 0,1 milioni comunicato a settembre. E di conseguenza il patrimonio netto della Lazio al 30 giugno è «sceso» da 83,5 milioni di euro a 78,1. Allora forse non è un caso che Lotito sia stato avvistato venerdì pomeriggio in sede Consob.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy