ZOOM – Cara Lazio, adesso serve lo sprint finale!

ZOOM – Cara Lazio, adesso serve lo sprint finale!

Dopo una lunga e invidiabile cavalcata in Europa LEague, la Lazio di Vladimir Petkovic si vede costretta ad uscire dalla competizione, lasciando però spazio ai turchi del Fenerbahce, i quali, approfittando anche e sopratutto di un arbitraggio a dir poco scadaloso nel match di andata, si impongono sulla squadra biancoceleste…

Dopo una lunga e invidiabile cavalcata in Europa LEague, la Lazio di Vladimir Petkovic si vede costretta ad uscire dalla competizione, lasciando però spazio ai turchi del Fenerbahce, i quali, approfittando anche e sopratutto di un arbitraggio a dir poco scadaloso nel match di andata, si impongono sulla squadra biancoceleste e a sue spese, approdano alle semifinali di una competizione che con tutta probabilità, meritava di avere ancora fra le proprie partecipanti, la Lazio targata ‘Petko’. Adesso però, le chiacchiere come i lamenti, sono davvero inutili: Klose & compagni dovranno mettercela tutta, per riagganciasi prepotendemente alla scia di quel treno che porta all’Euopa che conta e anche se sarà praticamente tutto meno che facile, il dovere di provarci c’è. Stasera allo stadio Olimpico, ecco arrivare una vecchia signora, che come la Lazio, ha salutato proprio la scorsa settimana l’europa, complicando così ancor di più la situazione legata al ranking UEFA. L’arrivederci alla Champions alla Juve, sarà costato sicuramente meno; in special modo sotto il profilo puramente psicologico e per scoprire tale differenza, basta mettere allo specchio quanto accaduto per entrambe le realtà. Il Bayern, è una squadra forte, troppo più forte, della squadra che in Italia spadroneggia in lungo e largo; quindi, una sconfitta, una eliminazione, sicuramente ci sta. Il Fenerbahce invece, è una squadra scarsa, con buoni elementi, ma fondamentalmente scarsa e per questo in casa Lazio, il rammarico per l’eliminazione dall’Europa League è praticamente doppio. “Il pubblico? – ha detto Petkovic nel dopo partita di Lazio-Fenerbahce – Ci avrebbe dato una grossa mano. Non so come abbiano fatto ad entrare i 200 tifosi turchi; sono convinto che sull’1-0 i nostri sostenitori ci avrebbero dato una grossa spinta. I nostri tifosi sono stati fantastici durante la giornata facendoci sentire il loro affetto. La Juventus? Veniamo da due partite terminate 1-1 ma non firmo per il pareggio: faremo di tutto per raccogliere i tre punti”. Tre punti, che oltre al far sorridere mezza Serie A, ridarebbero alla Lazio anche quella carica necessaria in uno sprint finale di una stagione comunque entusiasmante, ma che ancora non conosce ovviamente il proprio epilogo. Con una finale di Coppa Italia da giocare la Lazio si ritrova nuovamente di fronte a chi quest’anno ha battuto praticamente tutti, tranne che la Lazio: Marchetti più che mai incubo dei tifosi bianconeri, spera di fare una grande prestazione anche oggi: “Quella subita in Europa League – ha detto il portierone della Lazio e della Nazionale – per noi è stata una vera batosta, visto che non meritavamo di perdere e uscire dalla competizione, sopratutto per quello che avevamo dimostrato sul campo. Nonostante questo però, noi guardiamo avanti: adesso c’è la Juventus”. Step by step, la Lazio adesso potrà concentrarsi anima e corpo al campionato, in attesa di una finale da giocare contro un avversario di cui ancora non si conosce il nome. Ma la Coppa Italia adesso, oggi, non è ovviamente la proprità che invece sarà data ad un match, quello di stasera, che potrebbe regalare sorprese e che vedrà nuovamente in curva nord i tifosi della Lazio, vogliosi di tornare ad esplodere per l’esultanza di una vittoria che, arrivasse stasera, potrebbe rivelarsi a dir poco fondamentale per mille e più aspetti. E allora, non rimane che mettersi comodi per godersi a pieno lo spettacolo e per scoprire chi, fra Lazio e Juventus, ha davvero, sul serio, più fame di vittoria e successo. Forza Lazio!

MR

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy