Cinque ko, 2 pari senza de Vrij. Pericolo giallo per il derby: “Non so se tornerò con la Samp, ma rimarrò alla Lazio anche senza Champions”

Cinque ko, 2 pari senza de Vrij. Pericolo giallo per il derby: “Non so se tornerò con la Samp, ma rimarrò alla Lazio anche senza Champions”

ROMA – Una sola vittoria (col Parma) senza de Vrij. E’ mancato appena 8 partite, 5 ko biancocelesti e 2 pari. Incredibile l’importanza di chiamarsi Stefan. Con lui fra aprile e febbraio la Lazio aveva incassato appena due reti in 720′, ora tutto è cambiato: 6 gol subiti in 5…

ROMA – Una sola vittoria (col Parma) senza de Vrij. E’ mancato appena 8 partite, 5 ko biancocelesti e 2 pari. Incredibile l’importanza di chiamarsi Stefan. Con lui fra aprile e febbraio la Lazio aveva incassato appena due reti in 720′, ora tutto è cambiato: 6 gol subiti in 5 partite, la retroguardia fa acqua da tutte le parti. Dita incrociate per il recupero di de Vrij contro gli ex Mihajlovic e De Silvestri: “Non posso dire quando tornerò a giocare, non è facile stare lontano dal campo in questo momento”, spiega l’olandese ai microfoni di FOX Sports. “Qui a Roma – prosegue de Vrij – ho imparato molto e sono diventato un difensore migliore. Sono davvero contento della scelta fatta”. Non c’è sirena dello United che tenga: “Si sentono tante voci di mercato, io non so assolutamente nulla a riguardo. Sono felice alla Lazio, sarò qui anche il prossimo anno. Spero di giocare la Champions League con questa maglia, ma non è determinante per il mio futuro. Se non dovessimo farcela, non cambierebbe nulla: voglio rimanere qui”.

CONFRONTO – Il connazionale Marco Van Ginkel sabato sera ha segnato il gol dell’1-0 contro la Roma, merita un ringraziamento: “Gli ho inviato un messaggio subito dopo il gol, gli faccio le mie congratulazioni anche per il favore che ci ha fatto”. Non sfruttato ieri contro l’Inter perché senza de Vrij dietro regna l’incertezza, persino la paura… Di Mauricio, costretto ad abbattere gli avversari di continuo. Il brasiliano è ora il difensore più falloso d’Europa con 2,9 interventi sanzionati a partita. Basta vedere il confronto con Stefan per capire la gravità del dato: 27 partite per de Vrij, 29 falli, uno ogni 86,5 minuti; 14 gare per Mauricio, 40 falli, uno ogni 27′.

PERICOLO GIALLO – Ieri l’ex Sporting è arrivato al 24′, poi il rosso. Adesso Pioli dovrà inventare il pacchetto arretrato contro la Samp. La Lazio dovrebbe schierare due fra Cana, Ciani e Novaretti, panchinari lo scorso anno dietro Biava e Dias, se non dovesse farcela de Vrij. Che oltretutto, quando rientrerà dovrà stare attentissimo al pericolo giallo. Se Stefan dovesse farcela per domenica, un’eventuale ammonizione gli costerebbe il derby.

Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy