Ag.Buffon: “Gigi considera la Lazio una grande piazza. Onorato del rapporto con i tifosi”

Ag.Buffon: “Gigi considera la Lazio una grande piazza. Onorato del rapporto con i tifosi”

Silvano Martina, alla Lazio dal 1987 al 1989 e doppio ex della sfida di domani, ha parlato ai microfoni di Laziopress.it Domani Lazio-Varese, gara già decisa in partenza? “Sicuramente la Lazio è favorita. Gli uomini di Pioli possono ovviamente portare a casa la vittoria. Inoltre il Varese penserà al campionato,…

Silvano Martina, alla Lazio dal 1987 al 1989 e doppio ex della sfida di domani, ha parlato ai microfoni di Laziopress.it Domani Lazio-Varese, gara già decisa in partenza? “Sicuramente la Lazio è favorita. Gli uomini di Pioli possono ovviamente portare a casa la vittoria. Inoltre il Varese penserà al campionato, vista la sua classifica precaria, soprattutto dopo la penalizzazione”.

Che ricordi ha dei suoi due anni alla Lazio?

“Ho ricordi bellissimi, sono onorato di far parte di questo grande club. Furono due stagioni molto intense, eravamo un’ottima squadra”.

In quella squadra c’erano due giovani come Di Biagio e Di Canio: aveva già aveva intuito il loro talento?

“Assolutamente. Intuii subito il loro grande potenziale, ero sicuro che avrebbero fatto una grande carriera”.

Da portiere a portiere, le piace Marchetti?

Mi piace molto. Finalmente si sta ritrovando dopo una stagione difficile. Federico è molto forte”.

 Lei ha lasciato il cuore al Genoa, si rivede in Perin?

Perin è fortissimo. Da due anni ormai offre grandi prestazioni, sicuramente è il portiere che secondo me ha più margini di crescita”.

A proposito della squadra di Gasperini attualmente terza, dove può arrivare?

“Sono veramente forti, non sono lì per caso. Possono rimanere così in alto fino alla fine della stagione”.

A quel obiettivo, invece, può puntare la Lazio?

“La Lazio ha un grande organico, nulla le è precluso. Ora sta attraversando un periodo complicato ma va anche detto che ha sbagliato solo la gara di Empoli, visto che una sconfitta contro la Juve è normale”.

Parlando di Juventus, ieri i bianconeri hanno vinto il derby contro il Torino in extremis: anche lei quando difendeva la porta dei granata, nel 1984, lo vinse in extremis, ricorda ancora quel giorno?

“E’ un ricordo indelebile. Fu il mio primo derby vinto, fu una grande emozione vincerlo all’ultimo. Tornando a ieri devo dire che gli uomini di Ventura non meritavano la sconfitta”.

Buffon, il suo assistito principale, ha da sempre un ottimo rapporto con i tifosi della Lazio, le ha mai svelato qualche retroscena?

“Buffon ha un rapporto di stima con i tifosi laziali. Considera la Lazio una grande piazza ed è felice di essere accolto così bene ogni volta che ci gioca contro”.

In chiusura, l’altro suo assistito Vidic riuscirà ad imporsi nell’Inter?

“Sì, Vidic è un campione. Sono sicuro che alla lunga dimostrerà tutto il suo valore”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy