Agostinelli: “Juve superiore, peccato per quel palo”

Agostinelli: “Juve superiore, peccato per quel palo”

L’ex centrocampista biancoceleste ha parlato della finale di TIM Cup contro la Juventus ai microfoni di Radiosei

ROMA – L’ex centrocampista della Lazio Andrea Agostinelli ha commentato la sconfitta in finale di TIM Cup per mano della Juventus di Allegri, parlando in esclusiva ai microfoni di Radiosei:

PALO DI KEITA

“Premesso che la Juventus ha meritato di vincere, è ovvio che quell’episodio sia stato determinante e avrebbe potuto cambiare la partita. Comunque non possiamo attaccarci a certe cose quando gli avversari hanno dimostrato la loro superiorità, complimenti in primis ai tre difensori bianconeri che hanno concesso poco o niente al gioco della Lazio. Questo vuol dire essere superiori. La Juventus è grande ma anche umile, oltre che attaccare sa difendere anche negli ultimi trenta metri con tutti gli uomini, senza problemi. Se i bianconeri sul 2-0 avessero continuato ad attaccare la Lazio avrebbe anche potuto riprendere la gara, con la Juve a difesa schierata gli spazi non si trovano facilmente. Non voglio sentire persone che parlano facendo gli allenatori col senno del poi, la Juve ha vinto perché è più forte”.

MOMENTO

“Purtroppo abbiamo incontrato i bianconeri dopo che hanno fatto una brutta figura, se avessero vinto lo scudetto domenica scorsa contro la Roma magari avremmo visto una partita diversa”. Leggi anche le parole di Di Marzio su Keita: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy