Allievi, tre giovani aquile spiccano il volo in Primavera

Allievi, tre giovani aquile spiccano il volo in Primavera

Tre giocatori degli Allievi fanno il salto di categoria

lazio

ROMA – Il nuovo progetto dell’Academy Lazio targato Joop Lensen ha messo in risalto per l’intera stagione l’obiettivo di dare la possibilità ai ragazzi già pronti di poter giocare sotto età. In queste ultime settimane, la linea guida del Responsabile del Settore Giovanile biancoceleste ha trovato seguito soprattutto in Primavera, anche a causa degli infortuni delle giovani aquile più grandi. Il campionato dell’Under 17 è terminato da due settimane, ma alcuni ragazzi classe ’99 e 2000 stanno vivendo un finale di stagione straordinario. Al difensore centrale Denis Petro, ormai un punto di riferimento della Primavera, si sono aggiunti il terzino destro Gianmarco Spiezio che ha trovato il suo esordio da titolare nella categoria nella delicata sfida contro la Roma ed ha continuato ad esser presente con la maglia numero 2 anche nella sfida contro la Virtus Lanciano. L’attaccante Edoardo Rezzi ha esordito nella ripresa sul campo del Napoli, mentre sabato nell’ultima sfida della Regular Season, con il Lanciano, è stata la volta del centrocampista classe ’99 Alessio Miceli, sceso in campo dal 22’ del secondo tempo. Spiccano il volo le tre giovani aquile dell’Under 17 nel campionato Primavera, ma non ci sono solamente gli esordi, infatti, in panchina a disposizione del tecnico biancoceleste c’erano anche i due centrocampisti: Emanuele Colarieti (’99) e Davide Paglia, il più giovane delle due compagini essendo un ragazzo classe 2000.

Grandi soddisfazioni ed emozioni per i giocatori biancocelesti dell’Under 17 che stanno vivendo un sogno chiamato Primavera.

LE VOCI – Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM sono intervenute tutte le giovani aquile per raccontare il loro momento. Il terzino destro Gianmarco Spiezio: “E’ sempre un’emozione giocare con la Primavera e poi per un ’99 come me partire titolare è davvero entusiasmante. La Primavera conquista i play off, è una grande soddisfazione anche per me, contro il Lanciano c’era un solo risultato, era quello di vincere e quindi sabato pronti per l’Empoli. La differenza tra il campionato Allievi e quello Primavera è nel ritmo, poi i ragazzi più grandi mi aiutano in caso di difficoltà. Nonostante sono uno dei più giovani, in campo non trovo difficoltà nel confrontarmi con avversari più grandi, non accuso la fisicità perché sono molto aggressivo quindi pareggio le due cose.

L’attaccante Edoardo Rezzi: “Il mio esordio in Primavera contro il Napoli? Quando stavo per entrare mi tremavano un po’ le gambe per l’emozione, appena entrato la scarica di adrenalina e la tensione se ne sono andati ed ho iniziato a giocare. Ho sfiorato il gol, forse dovevo essere più preciso. La differenza tra il campionato Primavera e quello degli Allievi si sente maggiormente in partita perché c’è un’intensità più alta, in allenamento invece non si nota molto questa cosa perché per l’intera stagione il mister ci ha abituato a ritmi elevati. La vera sfida è quella di confrontarsi con gente più grande che sta da più anni in Primavera, cercherò di colmare questo gap il prima possibile.

Per Emanuele Colarieti è arrivata la prima convocazione nella categoria: “Questa è stata la mia prima convocazione in Primavera ed è un’emozione indescrivibile. Sono 10 anni che sto alla Lazio e sogno questa chiamata fin da piccolo e la dedico ai miei genitori per tutti i sacrifici che hanno fatto per me. Già mi sono allenato in Primavera, entrare nel loro spogliatoio è una grande gioia perché si sta a contatto anche con i giocatori della Serie A di mister Inzaghi, il sogno sembra concretizzarsi visto che un giorno mi auguro di essere anche io un giocatore della Prima Squadra.”

Nella sfida contro il Lanciano è stato il più giovane in assoluto, Davide Paglia racconta la sua emozione: “Un 2000 in Primavera? E’ stata una cosa inaspettata e molto forte essendo il più piccolo di entrambe le squadre, non me lo sarei mai aspettato quest’anno. Nell’esordio un po’ c’ho creduto visto che il mister mi ha mandato a scaldare, ma era giusto che entrava Nolano visto che era quattro mesi che non giocava ed aspettava questo momento. Allenarmi con la Primavera è molto bello, soprattutto per me visto che sono 4 anni più piccolo, ma cerco sempre di apprendere dai compagni più grandi, poi stare qua a Formello è un’emozione indescrivibile, si respira già l’aria della Serie A.”

Dopo l’esordio in Primavera, per Alessio Miceli c’è un intervistatore speciale. A fare due domande al capitano dell’Under 17 biancoceleste è l’attaccante ex Sporting Lisbona, Al Hassan Lamin, ma Miceli si fa trovare pronto:“E’ la mia seconda convocazione in Primavera, sono molto contento per l’esordio contro il Lanciano, ma soprattutto per la vittoria della squadra che conquista i play off. Giocare senza la fascia da capitano? Non ho bisogno della fascia per dimostrare di esserlo comunque (ride ndr). Come ci si sente ad essere l’eterno capitano degli Allievi? Ringrazio Hassan perché me lo ricorda ogni giorno!”

E dopo lo scambio di battute tra i due giocatori biancocelesti, Alessio Miceli torna a fare il serio ed ai microfoni di Lazio Style Radio commenta il suo debutto: “Esordire in Primavera è emozionante, sono molto contento per aver avuto questa opportunità è stato il coronamento di un sogno. In particolar modo sono contento per la vittoria della squadra perché durante questa settimana ci siamo allenati bene con molta intensità, abbiamo meritato la vittoria conquistando i play off, ora ci aspetta l’Empoli. Dal quinto minuto del primo tempo ho iniziato a riscaldarmi, il mister mi ha chiamato tre volte, alla fine mi ha fatto entrare in campo e sono contento. C’è differenza tra Allievi e Primavera, in quest’ultima categoria c’è un gioco totalmente differente sia a livello fisico che a livello tecnico-tattico ma ho cercato di dare il massimo in ogni situazione. Rimanere aggregato in Primavera anche per le prossime partite? Io me lo auguro, starà al mister decidere, ma in ogni caso io mi faccio trovare pronto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy