Baiocchini: “Klose futuro allenatore della Lazio”

Baiocchini: “Klose futuro allenatore della Lazio”

ROMA “Miroslav Klose allenatore della Lazio. Scritto così, può sembrare un errore. E invece è quello che potrebbe succedere tra qualche tempo. La storia è questa: il campione del mondo, la scorsa estate e dopo aver rinnovato il contratto con i biancocelesti fino al 2016, ha fatto intendere che sarebbero…

ROMA “Miroslav Klose allenatore della Lazio. Scritto così, può sembrare un errore. E invece è quello che potrebbe succedere tra qualche tempo. La storia è questa: il campione del mondo, la scorsa estate e dopo aver rinnovato il contratto con i biancocelesti fino al 2016, ha fatto intendere che sarebbero stati i suoi ultimi due anni e che dopo aver smesso i panni da calciatore, avrebbe voluto iniziare una nuova carriera d’allenatore”, scrive Baiocchini di Sky su goal.com.

Fin qui nulla di strano. Poi però è iniziata la stagione e Klose, da titolare fisso quale era, è stato “retrocesso” al ruolo di riserva di lusso a causa dell’esplosione di Djordjevic. Tutti pensavano che avrebbe reagito male per le ripetute esclusioni dal primo minuto e il Kaiserlautern aveva anche iniziato a fargli la corte per farlo tornare in Germania già a gennaio. Ma lui, nonostante l’orgoglio ferito del bomber che vorrebbe giocare ogni partita, si è messo a completa disposizione di Pioli e della squadra.
 
Klose in questi quattro mesi non è stato soltanto un giocatore della rosa. E’ stato un leader, un punto di riferimento per i compagni più giovani ma anche per quelli che alla Lazio ci sono da diversi anni. Più che ostacolare il lavoro di Pioli, lo ha arricchito con i suoi consigli, dispensati a tutti in allenamento e durante le partite. La trasformazione è già iniziata, Klose sta studiando sul campo per diventare allenatore e lo sta facendo sotto gli occhi della dirigenza biancoceleste, che di certo non è rimasta indifferente al comportamento del bomber più prolifico della storia dei campionati del mondo.

Vero che non basta essere stati grandi calciatori per diventare dei grandi allenatori come dimostrano i casi Maradona o Van Basten tanto per citarne alcuni, ma la Lazio ci sta pensando seriamente e se Klose avesse la voglia e l’entusiasmo di partire dall’Italia per lavorare con un ruolo tutto nuovo, a Formello troverebbe le porte spalancate.
 
L’idea della società esiste e per non andare troppo oltre, anche la possibilità di vederlo in futuro al fianco di Pioli (come passo iniziale). I dubbi a quel punto sarebbero solo e soltanto del tedesco. Aveva in mente di tornare in Germania a fine carriera ed è per questo che si sta facendo costruire una casa da sogno a Monaco di Baviera. Nulla però impedirebbe a Miro di andare a viverla con la sua famiglia con qualche anno di ritardo.

Anche perché iniziare la carriera da allenatore dalla Lazio e senza fare la gavetta, potrebbe essere un’occasione da non lasciarsi sfuggire. Come, tornando indietro all’estate del 2000, non se la fece sfuggire Roberto Mancini, vice di Eriksson. Questa situazione ricorda molto quella della Lazio scudettata di Sergio Cragnotti. L’unica differenza riguarderebbe il fatto che mentre Eriksson e Mancini si conoscevano e si stimavano da tempo, Klose e Pioli stanno imparando a conoscersi in questi mesi.
 
Solo il tempo dirà se quella della Lazio sarà un’idea percorribile, ma l’ipotesi è certamente affascinante per il club e molto accattivante per il tedesco. Che in questi giorni proverà a scalare le gerarchie in vista di Lazio-Juventus. A Empoli ha giocato e segnato Djordjevic, ma ora che il serbo è in nazionale, c’è Klose che a Formello proverà a prepararsi nel migliore dei modi per essere al 100% nel big match di sabato 22 novembre. Vorrebbe riconquistare il posto da titolare come successo soltanto in tre occasioni in questa stagione. Contro Milan, Udinese e contro il Cagliari, dove riuscì a segnare una doppietta in pochi minuti.

Sarà questo il leitmotiv di tutta la stagione con i due giocatori sempre in lotta per un posto al centro dell’attacco. Chissà se un giorno sarà lo stesso Klose a consegnare a Djordjevic una maglia da titolare.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy