• TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO DELLA LAZIO? LE TROVI SUL CANALE 669 DELLA TUA TV! 24 ORE AL GIORNO!

Buon compleanno Lazio, la firma il regalo di Biglia: “Porterò in alto questi colori”

Buon compleanno Lazio, la firma il regalo di Biglia: “Porterò in alto questi colori”

In coro gli auguri dei laziali Cataldi e Lombardi, ma anche del vice-capitano Radu. Inzaghi: “Un onore essere l’allenatore”

di redazionecittaceleste

ROMA –  E’ una promessa d’amore per il futuro. Domani (sbarco dell’agente Montepaone) potrà siglarla col sangue: “Voglio portare in alto questi colori”. Il giuramento di capitan Biglia nel giorno dei 117 anni della Lazio è il suo regalo di buon compleanno: “La Lazio è la mia prima grande squadra europea, quella che mi ha dato un nome importante nel calcio. Sono 117 anni di storia e tradizione”. C’è chi il 26 maggio l’ha segnata per sempre: “L’alba di un nuovo anno, che ha al suo interno cifre care a tutti noi”, sottolinea Lulic con riferimento al mitico 71′ del derby eterno. L’eroe che ha fatto Roma in un giorno sarà biancoceleste per sempre:  “La Lazio sta per festeggiare il suo compleanno, per me è un momento sempre emozionante, perché mi fa percepire ancora di più il calore della gente biancoceleste”. Ieri di nuovo sotto la Curva a lanciare la maglia, l’ultrà Radu: “Quasi dieci anni in questo club non si possono commentare, si devono vivere. Di stagione in stagione ho apprezzato il valore di questa maglia storica, sono sempre più innamorato”.

LAZIALITA’ – Musica e parole dei fedelissimi d’Inzaghi, con 37 punti già il secondo miglior tecnico (a 39 Petkovic) dell’era Lotito: “Un’emozione enorme che viaggia di anno in anno. E’ stato un orgoglio indossare questa maglia da giocatore, oggi è un onore guidare dalla panchina la Prima Squadra della Capitale”. E lanciare tutta la lazialità possibile. Ieri esordio per Alessandro Rossi, settimo baby del settore giovanile catapultato fra i big. Nessuno in Serie A come la squadra biancoceleste (6 Atalanta e Milan). Ed ecco come crescono fieri questi giovanotti dal cuore segnato: “La Lazio è la mia passione, la più profonda. Per me è sinonimo di famiglia, è un’idea comune, uno stile di vita che mi rende orgoglioso di essere laziale”. Lo segue a ruota Lombardi: “La Lazio è quel senso d’appartenenza che vivo ogni giorno sulla mia pelle. E’ parte della mia vita, c’è sempre stata. Sento l’importanza di questi colori e ne vado fiero”. E Murgia: “La Lazio è unione: un intero popolo legato nel profondo dall’amore incondizionato nei confronti del bianco e del celeste, i colori della Prima Squadra della Capitale”. Dopo i fuochi d’artificio nella notte a Piazza della Libertà, il mattino ha il cielo in bocca: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy