Cagni: “Lazio, decisive le mosse di Pioli. Benitez non è preparato…”

Cagni: “Lazio, decisive le mosse di Pioli. Benitez non è preparato…”

“Benitez non ha la preparazione adeguata per poter far bene in Italia. E’ un allenatore capace di vendersi bene, e che dopo l’ottima esperienza di Liverpool è campato di rendita. Per quel che mi rigurda non osservo i colleghi da un punto di vista comunicativo, ma mi limito a ciò…

“Benitez non ha la preparazione adeguata per poter far bene in Italia. E’ un allenatore capace di vendersi bene, e che dopo l’ottima esperienza di Liverpool è campato di rendita. Per quel che mi rigurda non osservo i colleghi da un punto di vista comunicativo, ma mi limito a ciò che vedo in campo. Ed in campo ho visto un allenatore già distante da Napoli e che non ha alcuna intenzione di rinnovare. Quando dice di dover parlare ancora con il presidente mi viene da ridere sinceramente. Basti pensare che a Stefano Pioli, un allenatore preparato e valido, sono bastate due mosse per mandare in bambola Benitez. Spostando Anderson sulla fascia destra ed inserendo un calciatore come Mauri la gara è cambiata radicalmente. Spesso ci facciamo condizionare dal mondo dei media e finiamo per perdere di vista i valori reali. Sinceramente penso che il poco sponsorizzato Pioli stia dimostrando di esser pronto per una grande squadra.
Per quanto riguarda la gara di domenica penso che la Lazio prima dellìEmpoli deve pensare a se stessa. E’ normale che se la Lazio gioca al 100% non c’è partita. Detto questo, l’Empoli di Sarri è un’ottima squadra che gioca molto bene palla a terra, e diventa molto temibilie sui calci piazzati. Penso che possa essere una gara ricca di goal”. Così Luigi Cagni ai microfoni di Radio Olympia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy