CALCIOSCOMMESSE – Il giorno di Mauri: “Nessuno ha mai visto il suo selfie con Ilievski”

CALCIOSCOMMESSE – Il giorno di Mauri: “Nessuno ha mai visto il suo selfie con Ilievski”

Il pm Di Martino lo accusa di associazione a delinquere: “Al massimo può essere omessa denuncia”

Mauri

CREMONA – Ecco il giorno del rinvio a giudizio per Stefano Mauri. Il pm Di Martino non si schioda dall’accusa di associazione a delinquere: “Mauri non è il regista del calcio scommesse, ha solo scontato l’amicizia con Zamperini. Si dice che Stefano allora non poteva non sapere, ma anche se così fosse, al massimo si potrebbe parlare di omessa denuncia”, continuano a sostenere gli avvocati Matteo Melandri ed Amilcare Buceti. Davanti al cup Pierpaolo Beluzzi, Melandri oggi ha ribadito a proposito delle combine Lazio-Genoa e Lecce-Lazio: “Tutta questa certezza sull’ipotesi accusatoria della procura è carente. Mauri non ha contribuito a manipolare nulla, non è il regista di alcunché. Neppure sui suoi conti correnti è mai stato trovato nulla”.

FOTO – Uno dei grandi accusatori di Mauri è l’ex latitante Hristyian Ilievski, il macedone ritenuto il capo degli ‘Zingari’: “Non è credibile. Troppe volte ha cambiato la sua versione dei fatti. E’ stato latitante per 4 anni, poi ha deciso di costituirsi perché in Macedonia i reati sono più gravi, e quindi è meglio farsi giudicare in Italia, senza dimenticare che uno come lui, considerato a capo della banda più pericolosa del mondo, ha patteggiato una pena inferiore ai due anni”. In aula si è parlato anche del famoso selfie tra il macedone e il biancoceleste scattato a Formello. “Una foto che nessuno ha mai visto. Ma come, conosci uno zingaro, vuole manipolare le partite e fai un selfie con lui?. Mauri avrebbe dovuto essere pazzo”. “Gli inquirenti”, hanno concluso Melandri e Buceti, “l’hanno considerata la foto feticcio dell’inchiesta, e cioè una prova che questi illeciti ci sarebbero stati, ma è un assurdo. Ci mettiamo d’accordo sulle combine e poi ci facciamo un selfie per immortalare questo momento?. Sulla quella foto, poi, gli stessi Ilievski, Gervasoni e Gegic hanno sempre dato versioni differenti”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy