Che fine ha fatto Kishna? E’ in Olanda: “Devo ancora abituarmi a Inzaghi”

Che fine ha fatto Kishna? E’ in Olanda: “Devo ancora abituarmi a Inzaghi”

“E’ sempre difficile trovare la dimensione con un nuovo tecnico. Simone gioca in maniera diversa”

ROMA – Meno male che doveva essere la sua stagione del riscatto e della consacrazione. 66′ in campo con l’Atalanta alla prima, con Keita ancora fuorirosa, 52′ col Chievo. Stop. Kishna ai box o in panchina. Ed è appena iniziata la nuova annata biancoceleste. Adesso Ricardo è con l’Under 21 olandese, dalla patria porta le sue giustificazioni: “Ci vuole un po’ per abituarsi con un nuovo allenatore. Simone Inzaghi gioca in maniera diversa, devo ancora trovare la mia dimensione”. Non che, con Pioli, la storia fosse andata meglio. Eppure Kishna ha la sua visione: “Ho giocato molto durante la passata stagione, quando c’era il vecchio allenatore, ma poi c’è stato l’infortunio e il recupero è durato parecchio. Ora però sono perfettamente in forma, sono felice di questo”. Beato lui. I tifosi della Lazio ancora si chiedono chi sia Kishna, oggetto misterioso della fascia, trascinato a Formello da mister Raiola, con una commissione da 3 milioni di euro. E per questo risparmiato a giugno da una rescissione, che probabilmente avrebbe deteriorato i rapporti ed escluso l’affare Lukaku.

NAZIONALE – Intanto Ricardo adesso è pronto e riposato per pensare all’Olanda: “Dobbiamo pensare solo a prenderci i tre punti. Ci sono più possibilità che si riesca, in questo, piuttosto che si perda. Noi siamo l’Olanda”. Anche perché dopo il pareggio per 2-2 contro la Bielorussia serve fare incetta di punti per centrare la qualificazione agli Europei: “Abbiamo rivisto le immagini di quella gara. Ci sono state un sacco di occasioni e abbiamo subito due gol sciocchi contro che non avremmo dovuto prendere”. Sul commissario tecnico, dopo la partenza di Fred Grim:”E’ paragonabile a lui. Interagisce con i giocatori, parla molto con noi e predica un gioco molto offensivo. Dà l’impressione che ognuno sia davvero importante per il gruppo, e questo mi piace”. E pensare che, anche a Formello, parlano di un Inzaghi disponibile con tutti. E che fa segnare tutti, tranne Kishna: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy