Chievo-Lazio, Maran: “Lazio squadra quadrata”

Chievo-Lazio, Maran: “Lazio squadra quadrata”

“Immobile è un giocatore che attacca la profondità in maniera egregia, dovremo essere bravi a leggere tante volte la profondità”

Il tecnico clivense, Rolando Maran, alla vigilia del match di domani, è intervenuto in conferenza stampa.

“Floro Flores questa settimana ha lavorato con la squadra, ci stiamo avvicinando alla normalità. Sarà convocato per cui vediamo, deve ancora lavorare ma è importante il suo riavvicinamento con la squadra.

Domani sarà una verifica dura per la caratura della squadra, domani è la prima partita che giochiamo di pomeriggio, noi siamo una squadra che spende molto, che deve correre per far bene. Il primo test è vedere la nostra reazione al gran caldo, la temperatura non è ancora ottimale per poter fare delle partite ad alta intensità, per cui anche la capacità di logica nel far le cose in virtù di questo aspetto.

L’anno scorso contro la Lazio è stata una delle partite giocate meglio, insieme alla Lazio ci sono state altre partite dove il Chievo ha fatto bene con risultati meno eclatanti. L’analisi della prestazione e della squadra va fatta al di là del risultato, però sicuramente avevamo interpretato bene la partita, con aggressività e continuità, non avevamo mai abbassato il ritmo.

C’è grande consapevolezza che se siamo squadra e se siamo bravi a mettere in campo intensità e atteggiamento giusto possiamo mettere in difficoltà chiunque ma siamo anche consapevoli che se mancano queste attitudini diventiamo normali. Noi non possiamo permettercelo.

Immobile è un giocatore che attacca la profondità in maniera egregia, dovremo essere bravi a leggere tante volte la profondità.

Faccio giocare sempre gli stessi? I giocatori hanno sempre ruotato, potrebbe accadere anche domani. Tutti sono pronti per giocare, non so se ho fatto giocare nelle tre partite la stessa formazione. Però non ci faccio caso perché al di là delle partite bisogna guardare quello che uno dà in settimana, qualcuno si è allenato meno, devo ancora capire tante cose.

De Guzmán è una freccia in più che abbiamo, al di là di lui e di tutti coloro che non sono partiti titolari, credo che siano delle soluzioni che possono essere ottimali per noi. In questi giorni abbiamo lavorato con lui, gli manca il ritmo partita, deve crescere dal punto di vista fisico. Credo però che tutti hanno del potenziale da poter mettere a disposizione e io dovrò essere bravo nel cercare chi in quel momento può dare un grande contributo.

Io non firmerei per il pareggio perché vorrebbe dire precludersi un qualcosa. Questo non vuol dire essere spocchiosi ma vuol dire semplicemente avere l’orgoglio di voler ottenere sempre il massimo anche in partite difficili come questa.

Domani sarà un banco di prova, troveremo una difesa solida che ha giocato molto bene anche contro la Juve. Tutte le partite sono dei banchi di prova, ogni volta che c’è un test dobbiamo mettere in campo il massimo e pensare a mettere in difficoltà con le nostre caratteristiche chiunque ci troviamo di fronte.

Non possiamo paragonare la partita di domani con quella dell’anno scorso perché sono due stagioni diverse, ogni partita nasce in modo diverso e non dobbiamo pensare all’anno scorso perché quella di domani sarà diversa, noi ci auguriamo che vada nello stesso modo però non c’è un denominatore comune che possa accumunare le due sfide.

Dopo le prime due partite possiamo dire che il Chievo c’è e vuole ritagliarsi il suo bello spazio anche quest’anno, dobbiamo raggiungere la salvezza al più presto. Con la chiusura del mercato domani inizia per tutte le squadre il vero campionato di Serie A, ovviamente cercheremo sin da subito di portare a casa il massimo.

la Lazio ha dimostrato di aver superato i problemi iniziali, ha fatto due gare di notevole livello. La squadra di Inzaghi non ha cambiato molto, è già rodata e ben organizzata, si vede che sanno cosa fare in campo. Incontreremo una squadra difficile, quadrata che ci creerà delle difficoltà ma anche noi cercheremo di crearle a loro.

La Lazio, con Immobile e i due esterni, ha delle caratteristiche ben precise, è una squadra che soprattutto negli spazi ha un potenziale notevole. Mi aspetto una partita dove si chiuderanno bene, ci concederanno poco cercando di sfruttare la loro velocità”. (sslazio.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy