Chievo, Maran: “La Lazio è una squadra completa, letale su ripartenze e palle inattive”

Chievo, Maran: “La Lazio è una squadra completa, letale su ripartenze e palle inattive”

Ecco le sue dichiarazioni..

di cittacelesteredazione

ROMA- “La Lazio ha un buon organico, ha qualità, fisicità e questo fa sì che Inzaghi sia riuscito a mettere in campo una squadra quadrata, che concede poco, micidiale nelle ripartenze e sulle palle inattive. In questa partita dovremo alzare l’attenzione sotto tutti i punti di vista perché troveremo una squadra con una rosa importante sia a livello qualitativo che fisico”. Pensiero e parole di Rolando Maran, tecnico del Chievo che sabato alle 18 affronterà i biancocelesti all’Olimpico. L’allenatore clivense ha poi continuato in conferenza, cominciando dal periodo negativo che sta attraversando la sua squadra: “Le ultime sconfitte pesano. Vogliamo chiudere questa parentesi negativa. In una settimana in cui avevamo tante defezioni, abbiamo giocato tre gare. Abbiamo la voglia di superare questo momento e lo faremo con il lavoro e la giusta concentrazione. L’urgenza di far punti si avverte sempre, ora però guardiamo avanti traendo insegnamento dalle ultime partite per fare meglio sabato prossimo. Le assenze? In alcuni momenti, quando ci sono tante assenze, si valutano altre opzioni che devono essere nell’immediato. In avanti, al momento, siamo pochi. Inglese ieri ha fatto solo una parte di allenamento, vedremo oggi; Meggiorini e Pellissier non ci saranno. Vedremo in questi ultimi due giorni chi sarà della partita. Non mi sento abbandonato: la società sta lavorando sul mercato, provando a rimpiazzare le partenze che ci sono state. Questo momento di emergenza non deve darci alibi. Fatte queste considerazioni, dobbiamo guardare oltre. Birsa ha ricoperto il ruolo di attaccante in più di un frangente in questi tre anni. Se ci sarà lui in attacco, dovremo sfruttare le sue caratteristiche. Sa quello che chiedo ad un attaccante. Castro e Hetemaj ieri non si sono alleati, sono tra i giocatori da valutare nelle prossime 48 ore. Possibile che possa convocare Ngissah e Vignato. Quando un allenatore ha tutto l’organico a disposizione è sempre più contento. Le defezioni non sono prettamente domenicali, ma anche nel lavoro settimanale: è il quotidiano che può avere ripercussioni nella qualità dell’allenamento. Hetemaj è sempre stato un giocatore importante. Dobbiamo essere bravi a recuperare le giuste forze e l’intensità. Tutti noi dobbiamo tirare fuori qualcosa oltre il nostro massimo per andarci a riprendere quel pizzico di fortuna che ora ci manca”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy