COMUNICATO UFFICIALE, SSLAZIO: “Grazie Cristian per l’impegno: ti auguriamo le migliori fortune”

COMUNICATO UFFICIALE, SSLAZIO: “Grazie Cristian per l’impegno: ti auguriamo le migliori fortune”

FLASH – COMUNICATO UFFICIALE DELLA SSLAZIO: “Il saluto a Ledesma dopo 9 anni” (Da sslazio.it) “Cristian Daniel LEDESMA, centrocampista nato a Buenos Aires e cresciuto a Puerto Madryn in Patagonia, viene acquistato nel luglio 2006 dopo l’esperienza al Lecce. Esordisce con la nuova maglia il 20 agosto nel primo turno…

FLASH – COMUNICATO UFFICIALE DELLA SSLAZIO: “Il saluto a Ledesma dopo 9 anni” (Da sslazio.it)

Cristian Daniel LEDESMA, centrocampista nato a Buenos Aires e cresciuto a Puerto Madryn in Patagonia, viene acquistato nel luglio 2006 dopo l’esperienza al Lecce. Esordisce con la nuova maglia il 20 agosto nel primo turno di Coppa Italia, dove la Lazio batte 4-0 il Rende. La prima partita in Campionato, arriva invece il 10 settembre, contro il Milan.Cristian entra nel meccanismo di gioco della Lazio e si posiziona in mediana con Gaby Mudingayi e Massimo Mutarelli.Il primo gol con la maglia biancoceleste arriva in una partita fondamentale, il Derby contro la Roma, il 10 dicembre 2006. Ledesma esplode un tiro mancino da fuori area che coglie impreparato il portiere avversario, firmando così il vantaggio. La partita finirà 3-0 grazie ai successivi sigilli di Oddo e Mutarelli.

Termina la sua prima stagione con la maglia biancoceleste disputando 36 partite, realizzando due gol e, con il terzo posto ottenuto in Campionato, conquista anche la possibilità di giocare il terzo turno preliminare diChampions League della stagione successiva.

La seconda annata si apre il 14 agosto 2007, con la partita d’andata per la qualificazione in Champions League.

Nel ritorno disputato in Romania, la Lazio si qualifica ai gironi della massima competizione continentale, frutto della vittoria per 3-1 ai danni della Dinamo Bucarest: anche in questa partita gioca tutta la gara.

Il 18 settembre 2007 esordisce in Champions nel pari per 1-1 contro i greci dell’Olympiacos. Dopo il pareggio per 2-2 ottenuto contro gli spagnoli del Real Madrid, poi torna in campo il 31 ottobre 2007 nel Derby capitolino, in questa gara realizza la sua prima rete stagionale, griffando su punizione l’ultima marcatura dei biancocelesti.

Chiude la stagione con 43 partite disputate e 3 gol all’attivo.

Nel 2008 viene nominato nuovo capitano Tommaso Rocchi ed il nuovo vice-capitano sarà proprio Cristian.

Il 13 maggio 2009 arriva la partita più importante della stagione, la Lazio gioca la finale di Coppa Italia contro la Sampdoria davanti a 70mila spettatori circa.

Cristian, partito titolare con la fascia di capitano al braccio, realizza il primo rigore della serie dal dischetto conclusa da Ousmane Dabo, che permette ai biancocelesti di portare a casa il titolo nazionale, il primo dell’era Lotito. E’ proprio lui ad alzare il trofeo appena vinto, insieme a Tommaso Rocchi.

Il 23 agosto 2010 prolunga il suo contratto fino al 30 giugno 2015. Il 9 febbraio 2012 gioca la sua 200ª partita con la maglia biancoceleste, partita vinta 3-2 contro il Cesena in rimonta.

Il 26 maggio 2013 vince la sua seconda Coppa Italia, con la maglia della Lazio, battendo in una finale storica laRoma per 1-0. Conclude la stagione con 52 partite disputate, superando il suo record personale fissato l’anno precedente a 47 incontri.

Il 18 agosto 2013 disputa da capitano la finale di Supercoppa Italiana a Roma contro la Juventus.

Il 30 ottobre 2013, diviene il decimo calciatore ad aver disputato più partite con la maglia biancoceleste; Il 5 maggio 2014 raggiunge quota 300 presenze con la maglia della Lazio.

In occasione di Lazio-Udinese del 25 settembre 2014, superando Diego Zanetti, diventa il decimo giocatore ad aver disputato più incontri, in Campionati italiani, con la maglia della Lazio con 248 presenze all’attivo.

Il 20 maggio 2015 segue dalla panchina la finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Gioca l’ultima gara con la maglia della Lazio il 31 maggio al San Paolo contro il Napoli, nel match che ha dato ai capitolini l’accesso ai playoff di Champions, entrando in entrambe le azioni degli ultimi due decisivi gol biancocelesti.

Ledesma lascia la Lazio dopo nove anni, con 318 presenze e 14 reti, fregiandosi nel suo palmares di due Coppe Italia e di una Supercoppa Italiana.

La Società Sportiva Lazio ringrazia Cristian per l’impegno profuso e per la dedizione dimostrata ogni giorno in campo.

Tutto il Club augura a Cristian le migliori fortune a livello professionale e umano”

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy