De Zerbi: “Affronteremo la Lazio senza paura”

De Zerbi: “Affronteremo la Lazio senza paura”

“Sto cercando di rilanciare la squadra, e rimetterla in corsa sulla strada che conduce alla salvezza”

ROMA – Il Benevento ha chiamato in panchina l’ex fantasista dopo i 9 «ko» di fila di Marco Baroni, l’allenatore della storica promozione in A. E il debutto di De Zerbi, mercoledì sera, stava per essere bagnato dal primo, storico punto tra i grandi. Al 94’, sotto di una rete, il Benevento usufruisce di un calcio di rigore. A trasformarlo è Pietro Iemmello, l’attaccante esploso proprio con De Zerbi. Nel biennio a Foggia, tra il 2014 e il 2016, 66 partite e 40 gol. Sembra una favola: esordio con il primo risultato di sempre in Serie A grazie alla freddezza dell’allievo prediletto. Ma nell’azione successiva Pavoletti, il giocatore più costoso nella storia del Cagliari (10 milioni di euro), con un’acrobazia aerea manda il pallone là dove il portiere giallorosso Brignoli, ex Montichiari e Lumezzane, non può arrivare: 2-1. E per i campani sono 10 «ko» nelle prime 10 giornate.

De Zerbi e il Benevento non si arrendono: «Bisogna dimenticare da subito e ripartire dalle cose positive ma anche da quelle negative, per imparare dove abbiamo sbagliato – le parole dell’allenatore bresciano -. Ho cambiato assetto perchè ritenevo che i giocatori a disposizione dovessero fare altro. Dopo un solo allenamento, però, non potevo fare di più. Dobbiamo recuperare tutti gli infortunati, che per noi sono tanti e determinanti e poi fare crescere la convinzione nella testa dei giocatori per creare il collettivo. Poi viene la tattica ma bisogna credere nell’impresa». Riproverà a sbloccarsi domenica all’ora di pranzo, quando al «Ciro Vigorito» arriverà la Lazio: “Sto cercando di rilanciare la squadra e rimetterla in corsa sulla strada che conduce alla salvezza. La Lazio è forte, noi l’affronteremo senza paura”.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy