#DERBYINRADIO – Derby il 25: le reazioni giallorosse fra pianti, mugugni…e stoccate alla Lazio

#DERBYINRADIO – Derby il 25: le reazioni giallorosse fra pianti, mugugni…e stoccate alla Lazio

ROMA – Non c’è niente da fare. Lo spostamento del Derby ha generato il solito pianto della sponda giallorossa, incapace di guardare e giudicare senza un amaro retrogusto da tifoso di quart’ordine. Come assimilare i match di Champions e la regolarità del campionato minata, per errore alla sorgente della Lega…

ROMA – Non c’è niente da fare. Lo spostamento del Derby ha generato il solito pianto della sponda giallorossa, incapace di guardare e giudicare senza un amaro retrogusto da tifoso di quart’ordine. Come assimilare i match di Champions e la regolarità del campionato minata, per errore alla sorgente della Lega Calcio, nelle ultime giornate dall’ostacolo Coppa Italia? Ecco come, grazie alla voce delle radio romane. Per dovere di cronaca c’è da segnalare anche chi ha minimizzato invece lo slittamente. Dichiarazioni raccolte dai portali Romanews.eu e Laroma24.it.

 

 

 

FABRIZIO ASPRI – “Derby? Evidentemente le chiamate di Lotito fanno pressione a livello psicologico. La Roma ha giocato tutta la stagione mercoledì e domenica. Ciò dimostra che nulla è cambiato nel calcio e questo mi preoccupa parecchio, perché chi ascolta certe richieste non allontana queste suggestioni. Spero che la Roma si faccia sentire, parlando con chi di dovere e facendo capire che si parla di un club importante che non ci sta ad essere preso in giro

GIORGIO DE ANGELIS – “Sull’eventuale slittamento del derby va fatto un discorso a tutela delle tifoserie di Roma e Lazio, non è un discorso di paura o altro. A livello dirigenziale di calcio italiano continuiamo a mantenere presidenti come Beretta, che mi mette dei dubbi solo a guardarlo, ma il problema è generalizzato”.

MARIO MATTIOLI – La data del derby? Normalmente quando si gioca di mercoledì poi si gioca di domenica. Stanno facendo una lotta psicologica tra Lazio e Roma. Alla Roma non costerebbe niente accettare la richiesta della Lazio”

ILARIO DI GIOVAMBATTISTA – “Dal punto di vista morale la Roma farebbe bella figura ad accettare la richiesta della Lazio. Intanto Garcia ha detto che è la stessa cosa giocarlo uno o due giorni dopo…”

IL GALOPEIRA – “La Lazio è in salute? Va bene ma io non ci sto a passare una settimana da sfigato dicendo “ce sfondano”. Io ostento quello che siamo, stiamo a pezzi? Che mi frega, sto un punto sopra, gli sfigati saranno loro”

MASSIMILIANO MAGNI – “La Lazio è una squadra con dei limiti tecnici che ti concede quelle 2-3 occasioni a partita. In questo momento, però, la Roma non è una squadra in grado di sfruttarle visto che gli attaccanti giallorossi ormai non segnano più manco per sbaglio. Bisogna studiare una strategia per il derby, tra un po’ diventa la partita più importante del decennio. Un punto al derby? Ci metterei la firma con il sangue”

DAVID ROSSI – “Se la Lega acconsentirà al posticipo del derby chiesto da Lotito creerà un precedente: nella prossima stagione tutte le squadre che giocheranno il mercoledì e il giovedì in coppa, potranno chiedere di giocare il lunedì. State rischiando di minare la regolarità del prossimo campionato”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy